Niente da fare per Pistoia: nello scontro salvezza del PalaCarrara è la Dé Longhi Treviso a imporsi per 75-86. L’OriOra Pistoia paga un primo quarto d’ora deficitario e un ultimo periodo senza energie, nel mezzo un gran tentativo di rimonta che porta i biancorossi fino a una lunghezza di distanza dalla De’ Longhi. Che però non perde la calma, imponendosi d’autorità negli ultimi 10′.

LA CRONACA

Partenza contratta di Pistoia, che subisce i canestri di Uglietti e Fotu prima di sbloccarsi con Petteway e Johnson. Treviso sgancia la prima bomba di giornata con Nikolic e vola sul 17-10 con il solito Fotu (alla fine saranno 10 i punti per lui nel primo quarto), costringendo coach Carrea al time-out. Il minuto non giova all’OriOra, con la De’ Longhi che allunga il break fino al 12-0 prima del canestro di Petteway. La tripla di Imbrò sulla sirena chiude un primo periodo da incubo per i biancorossi: 13-29.

Treviso allunga ulteriormente con Chillo e Tessitori, mentre Pistoia continua a faticare terribilmente (13-35). Ancora De’ Longhi con la tripla di Logan dopo il minuto della panchina biancorossa, poi è Landi a provare a dare la scossa con 5 punti nel mini-break di 7-0 dell’OriOra. Johnson, Salumu e Petteway continuano a ricucire dopo il time-out di Menetti, la striscia di Pistoia arriva a 13 e Menetti ferma ancora il gioco (26-38). Adesso l’inerzia è tutta dalla parte dell’OriOra, con Petteway che la riporta a -10 prima dell’antisportivo di Brandt che sblocca gli ospiti. TP5 risponde a Parks dall’arco, poi Logan torna ad allungare per Treviso: 33-49.

Brandt e Johnson provano a lanciare la rimonta di Pistoia: 6-0 alla ripresa e minuto obbligato per la panchina ospite (39-49). Treviso riparte da Logan, ma i biancorossi continuano a macinare punti con i propri lunghi per poi abbattere la doppia cifra di svantaggio con 5 filati di Salumu (48-54). la De’Longhi non riesce a sbloccarsi nella bolgia del PalaCarrara, mentre l’OriOra torna a un possesso di distanza con il missile di Petteway prima del piazzato di Nikolic. All’ultimo possesso graffia ancora uno scatenato TP5: 57-58 il parziale dopo un quarto da 24-9 per i biancorossi.

Il terzo quarto sembrava poter essere il preludio a 10′ di fuoco, ma non è così. Parks ne mette 6 consecutivi per il nuovo allungo di Treviso, l’attacco di Pistoia invece s’inceppa a un passo dal completamento della rimonta. I biancorossi ricominciano dalla lunetta, Nikolic li punisce dall’arco. Il tap-in di Salumu tiene vive le speranze, tuttavia la De’ Longhi ai liberi è una sentenza e torna in doppia cifra di vantaggio. L’OriOra cede di schianto, a far festa sono gli ospiti: 75-86.

ORIORA PISTOIA – DE’ LONGHI TREVISO 75-86
(13-29, 33-49, 57-58)

PISTOIA: Della Rosa, Petteway 24, D’Ercole, Brandt 6, Quarisa ne, Salumu 16, Landi 9, Dowdell 4, Johnson 16, Wheatle. All. Carrea.

TREVISO: Tessitori 2, Logan 11, Alviti 5, Nikolic 13, Parks 15, Imbrò 3, Chillo 5, Uglietti 10, Piccin, Fotu 22. All. Menetti.

ARBITRI:  Paternicò, Martolini, Vita.

 

Ufficio Stampa Pistoia Basket 2000                                                                                              foto Sara Bonelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here