Seconda trasferta in terra di Russia per l’Olimpia Milano, che dopo la debacle di Kazan, lotta ma è costretta al secondo stop consecutivo, questa volta ad opera dello Zenit.

Nell’undicesima giornata di Eurolega la formazione di Ettore Messina, senza Delaney, deve rinunciare anche a Dinos Mitoglou per infortunio, e viene sconfitta 74-70 alla Sibur Arena di San Pietroburgo cedendo nel finale e pagando un ultimo quarto dove mette a referto soltanto 10 punti.

Con questo risultato, Milano perde il primato in classifica e viene raggiunta proprio dai russi a quota 16. Prossimo appuntamento per Rodrigues e compagni venerdì 26 novembre quando l’Olimpia riceverà la visita dell’ Olympiacos Atene. Palla a due alle 20:30

ZENIT SAN PIETROBURGO – A|X ARMANI EXCHANGE MILANO 74-70
(19-19, 16-20, 25-21, 14-10)

Zenit: Loyd 13, Zakharov 2, Karasev 9, Baron 9, Pushkov, Kuzminskas, Zubkov 1, Poythress 2, Ponitka 4, Frankamp 4, Mickey 17, Gudaitis 13.

Milano: Melli 8, Grant, Rodriguez 20, Tarczewski 2, Ricci 8, Biligha, Hall 8, Daniels, Shields 10, Alviti, Hines 12, Datome 2.

Articolo precedenteC Gold: La Dai Optical Virtus Molfetta impegnata nella difficile trasferta di Mola
Articolo successivoC Gold: Green Basket Palermo in casa del Cus Catania, Lombardo: «Abbiamo qualcosa da dimostrare»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here