La Vanoli espugna Sassari all’overtime! 100-105 il punteggio finale.

116
0
Foto Ciamillo Castoria LegaBasket

Una Vanoli super determinata aggiunge un’altra perla ai suoi capolavori esterni di questa stagione. Vince infatti 100-105 al PalaSerradimigni di Sassari contro la Dinamo Banco di Sardegna, al termine di un incontro tiratissimo e deciso solo dopo un tempo supplementare e in cui gli uomini di coach Sacchetti, prima di portare a casa la settima vittoria esterna di questa stagione, erano stati sotto di 7 punti a poco meno di due minuti dal termine dei regolamentari.

La Vanoli parte forte con un 5/6 (3/3 di Crawford) da tre che la lancia sul 10-20 al 6′. Sassari reagisce prontamente e si riporta sotto grazie a Thomas e Carter. La tripla di Spissu e l’ennesimo canestro di Crawford (13 per lui nel quarto) chiudono il periodo sul 26-30.

Alla ripresa del gioco Cremona, con due triple di Ruzzier e Diener, si riporta a +10 (26-36), ma qui si blocca e la maggiore energia dei padroni porta la Dinamo, guidata da Stefano Gentile, a difendere e recuperare palloni (6 rimbalzi offensivi) che combinati con le 8 palle perse della Vanoli segnano sul tabellone un parziale di 18-2 per il 44-38 a due dall’intervallo.

Si finisce al 20′ 50-42 con Sassari in controllo e sopra nella differenza canestri. La ripresa del gioco si apre con la tripla di Crawford. Da quel momento è un continuo rispondersi, con Cremona che arriva a meno 1 e Sassari a rispedire al mittente ogni tentativo grazie all’ottima percentuale da oltre l’arco. Le due triple di McGee al 29′ ridanno tre possessi di vantaggio ai padroni di casa. All’ultima sirena si chiude 67-62 con quattro punti in fila di Ricci.

La Vanoli entra nell’ultimo periodo con un parziale di 6-0 che le ridà il vantaggio (67-68). 10-2 di contro parziale per Sassari e di nuovo +7 per la Dinamo (77-70) al 35′. Cremona non molla e con un nuovo 6-0 si riporta sotto. La tripla di Spissu e soprattutto quella di Smith a 1.30 dal termine sembrano chiudere i giochi (86-79), con Cremona costretta a guardare la differenza canestri. Ma la Vanoli di quest’anno, come in altre occasione, riesce a trovare energie anche dove non ci sono e, con due liberi di Mathiang, e due triple di Aldridge e Crawford, riesce a riportarsi avanti (88-89). Smith impatta a 89 e sia Cremona che Sassari hanno poi nelle mani il tiro della vittoria.

Si va invece al supplementare con la Vanoli che inizialmente risponde colpo su colpo ai tentativi di Sassari, per trovare a due dal termine la tripla di Ruzzier per il vantaggio (97-99). Aldridge sfrutta poi un contropiede per la schiacciata del +4 (97-101). Crawford e ancora Aldridge con due liberi chiudono l’incontro sul 100-105.

MVP – Drew Crawford, dopo il premio come MVP di Coppa Italia, replica subito anche in campionato mettendo a referto una prestazione da 28 punti (5/7 da tre), 12 rimbalzi, 3 recuperi, 1 assist e 6 falli subiti per 32 di valutazione e +15 di +/-.

I PROTAGONISTI – Per la Vanoli sei uomini in doppia cifra con Aldridge a 21 con 4 rimbalzi, Ruzzier a 15 con 6 assist, Ricci e Mathiang a 14 con 5 e 7 rimbalzi a testa e Diener che chiude la sua partita da ex con la doppia doppia per punti (11) e assist (10). 2 soli i punti di Saunders ma per lui ci sono 5 rimbalzi e 7 assist. Sassari trova le buone prove di Thomas, Pierre (9 rimbalzi) e Smith (5 assist) che chiudono tutti a 18. In doppia cifra anche Gentile (12) e Carter (11). Cooley è il miglior rimbalzista con 10.

IL DATO – Sassari tira con un ottimo 46.7% (14/30) da tre ma Cremona fa ancora meglio segnando da oltre l’arco con il 51.6% (16/31) e tirando anche meglio da due (48.7 contro il 40.8 di Sassari). I 31 assist di Diener e compagni su 40 canestri dal campo dimostrano la grande qualità del gioco offensivo dei biancoblu. Sassari ha la meglio a rimbalzo (47-40) ma la maggior energia messa in campo per gran parte del match (20 rimbalzi offensivi per la Dinamo) non basta ad avere la meglio contro una Vanoli determinatissima a portare a casa il risultato.

IL MOMENTO CHIAVE – Il secondo quarto (24-12) mette definitivamente in ritmo Sassari e rischia di indirizzare l’incontro, con la Dinamo che arriva sino a un minuto e mezzo dal termine con 7 punti di vantaggio. Le triple di Aldridge e Crawford rimettono in partita la Vanoli. La tripla dall’angolo di Ruzzier, a meno di due dal termine del supplementare, fa pendere la bilancia in favore di Cremona.

 

Ufficio Stampa Vanoli Basket Cremona

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here