La Tramarossa Vicenza pareggia 1-1 la serie Playoff con Piombino

243
0
foto Rebecca Farina

La Tramarossa Vicenza pareggia la serie contro Piombino sull 1-1 grazie ad una prestazione tutta cuore e grinta e porta la serie in parità.

Adesso i biancorossi si giocheranno tutto nella terza e decisiva partita a Piombino domenica alle 18! Sfida tesissima, in cui Vicenza ha sofferto di un arbitraggio quantomeno ingeneroso (Montanari fuori per doppio tecnico, Demartini e Andrea Campiello cinque falli). Strepitoso Corral, che segna 7 dei punti vicentini del supplementare con una doppia doppia da 23 punti e 11 rimbalzi. Sostenuta da un grandissimo pubblico, per i biancorossi è arrivata una vittoria pesantissima che vale la gara-3 che si giocherà domenica.

Vicenza inizia subito con il piglio giusto con le triple di Montanari e Conte. Gli ospiti non si scompongono e si sbloccano con i canestri di Procacci e Fratto. I biancorossi faticano un po’ in attacco, anche penalizzati da qualche fischio arbitrale che manda in bonus la Tramarossa dopo appena cinque minuti. Vicenza è brava a non scomporsi e non lascia scappare i toscani nel punteggio, nonostante Corral abbia presto due falli a suo carico. Lo stesso Diego segna da tre per riavvicinare i biancorossi nel punteggio e dopo i primi 10′ il punteggio è 16-18.

L’emorragia di fischi contrari a Vicenza non si esaurisce con la seconda frazione, con Montanari gravato immediatamente del secondo. Ciononostante, Piombino non approfitta dei regali dei fischietti e sbaglia sia ai liberi che al tiro. Bianchi s’innervosisce e si fa comminare un tecnico, quindi i biancorossi sorpassano con il primo canestro dal campo della partita di Quartieri. La sfida resta in equilibrio ed entrambe le formazioni sentono la tensione della partita, con molti errori al tiro. Gli ospiti si veono comminare un altro tecnico a Fratto, ma la sfida resta a punteggio basso. I biancorossi giocano meglio: irretiscono Persico nel pitturato a suon di raddoppi e sorpassano con un canestro di Montanari e una tripla di Demartini. Il parziale di 7-0 viene però interrotto da un inusuale gioco da cinque punti che rimette gli ospiti sulle piste dei vicentini e quasi sulla sirena Iardella sorpassa per il 34-35 con cui si va all’intervallo.

Vicenza non molla la presa nel secondo tempo, anche se le follie arbitrali continuano ancora al ritorno dalla pausa lunga: Fratto toglie un pallone dal canestro con un’evidente interferenza e gli arbitri espellono per doppio tecnico Montanari, reo, a loro avviso, di aver simulato su un tiro. L’espulsione non smonta Vicenza, che resta in partita e pareggia con una tripla di Corral a quota 49 con meno di 3′ da giocare nella terza frazione. Piombino resta paralizzata in attacco, senza trovare il fondo della retina per quasi 5′ e i biancorossi riescono a superare e andare a +4 al termine della terza frazione.

Iardella cerca subito di cambiare passo per i suoi con una tripla, ma Corral e Conte rimettono subito le cose in chiaro. Il Cobra infila sei punti di fila e dà a Vicenza il massimo vantaggio sul +9. I biancorossi però perdono subito dopo Andrea Campiello per falli. La sfida resta sull’orlo del nervosismo, con punteggio basso e continui errori al tiro. I fischi arbitrali ancora dicono male a Vicenza e Piombino riesce a rientrare nel punteggio praticamente solo grazie alle conclusioni dalla lunetta, con il sorpasso siglato da Fratto al tiro pesante. Vicenza va a segno con Quartieri, ma gli arbitri comminano un antisportivo opinabile a Demartini il quale finisce anche lui la partita. Procacci segna il libero e poirealizza il +2 in penetrazione, ma sul possesso successivo va fuori per falli e Corral pareggia dalla lunetta con 26 secondi.

Sull’ultimo attacco, Corral cancella Iardella e i biancorossi hanno la chance per vincerla, ma la tripla di Galipò finisce corta. Si va al supplementare. Persico apre subito le danze, una Vicenza stanca riesce a pareggiare con due liberi di Conte ma subisce poi una tripla di Iardella e un canestro ancora di Persico che danno a Piombino il +5 con meno di 2′ da giocare. Partita e serie sembrano volare verso la Toscana ed è qui che Corral si carica la squadra sulle spalle. L’argentino segna da tre e poi si conquista un fallo di Iardella per pareggiare a 76 dalla lunetta. Fratto fallisce il canestro per Piombino e Vicenza attacca; Quartieri prende un tiro forzatissimo, ma ancora Corral recupera dalla spazzatura il pallone e segna il 78-76 vicentino. Sull’ultimo possesso una difesa monumentale dei biancorossi costringe Piombino ad un tiro forzatissimo: la palla non raggiunge nemmeno il ferro e il palazzetto può esplodere.

TRAMAROSSA VICENZA – SOLBAT PIOMBINO  78-76 d.t.s.
Parziali: 16-18, 18-17 (34-35); 19-14 (53-49), 16-20 (69-69); 9-7

Vicenza: Demartini 13, Montanari 10, Corral 23, Conte 12, Campiello A. 4, Quartieri 9, Galipò, Campiello U. 2, Crosato 5, Contrino, Rigon P. e Rigon A. All. Venezia

Piombino: Pedroni 2, Procacci 17, Persico 16, Fratto 14, Mazzantini 5, Riva 2, Iardella 16, Bazzano, Molteni, Bianchi 4, Pistolesi ne. All. Andreazza

 

Edoardo Ferrio Ufficio Stampa Pallacanestro Vicenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here