La Rekico Faenza si regala un Natale indimenticabile dentro e fuori dal campo. Oltre alla vittoria contro Giulianova, il vero trionfo è arrivato grazie al pubblico del PalaCattani che ha risposto in massa al Teddy Bear Toss, il lancio benefico di peluche al primo canestro su azione della partita. Al canestro di Tiberti sono volati in campo decine di pupazzi che saranno regalati all’associazione Luisa Valentini di Faenza che da oltre cento anni aiuta i bambini di famiglie in difficoltà economiche. La dirigenza dei Raggisolaris ringrazia tutti voi, perché ancora una volta siete stati fantastici, rispondendo alla grande ad una nostra iniziativa.

Passando al campo, la Rekico vince una gara molto dura e intensa, giocatasi sempre sul filo dell’equilibrio. La dimostrazione è il punteggio sempre in equilibrio per oltre trenta minuti, con i Raggisolaris che provano a piazzare l’allungo venendo sempre bloccati dagli avversari. Anche Giulianova ha la possibilità di andare in fuga ad inizio del secondo periodo quando Faenza non trova punti nei primi cinque minuti, venendo però tradita dal 4/14 ai tiri liberi.

Si arriva così a 2’38’’ dalla fine con Giulianova avanti 68-67 grazie al canestro di Hidalgo, episodio che accende la Rekico brava poi a ribaltare l’inerzia con Tiberti e a portarsi sul 70-68. L’arma in più di Faenza è la freddezza, perché dopo la tripla sbagliata da Piccone, arrivano i liberi segnati da Petrucci (acclamatissimo il suo ritorno dal PalaCattani) e da capitan Bruni che chiudono la contesa con un chirurgico 4/4.

La Rekico ritornerà in campo domenica 5 gennaio alle 18 in casa dell’Adriatica Press Teramo, ultimo incontro del girone d’andata.

 

Ufficio Stampa Rekico Raggisolaris Faenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here