Con una grandissima prova di maturità la Rucker espugna il PalaBasletta di Vigevano e sigilla la seconda posizione in classifica alle spalle della capolista Bernareggio.

È proprio grazie ad una prestazione collettiva mostruosa (9/10 a referto per i bianconeri) che, dopo ben 3 sconfitte consecutive lontano dal PalaSportSystem, Sanve riesce a ritrovare i 2 punti anche in trasferta, ed in un campo caldissimo come quello dei lombardi.

I primi due quarti sono totalmente a trazione Rucker che, trascinata da un Tassinari ispirato ed una difesa solidissima, si porta all’intervallo sul +17 (39-22), nonostante qualche problema di falli causa la volontà dei gialloblù di attaccare sotto le plance.

Al rientro però è tutta un’altra storia: il pubblico si accende, la Rucker esaurisce subito il bonus falli ma, nonostante il roboante parziale di 24-10 a favore dei padroni di casa, continua a tenere testa, anche se per sole 3 lunghezze.

L’ultimo quarto però i bianconeri ritornano a serrare i ranghi in difesa e frenano così ogni speranza di rimonta, speranza che si esaurisce del tutto con un glaciale 6/6 dalla linea della carità di Tassinari.

Successo ampiamente meritato, per una prestazione in cui non sono mancati cuore e carattere.

Elachem Vigevano – Rucker Sanve San Vendemiano 66-70
Parziali: (14-22, 8-17, 24-10, 20-21)

Elachem Vigevano: Giacomo Filippini 17 (5/10, 0/3), Patrizio Verri 14 (0/0, 4/9), Giacomo Dell’agnello 8 (1/7, 0/1), Filippo Rossi 8 (1/6, 1/2), Kevin Brigato 7 (2/3, 1/4), Nicolò Gatti 7 (2/3, 1/3), Andrea Mazzucchelli 5 (0/3, 1/3), Matteo Beretta (0/0, 0/1), Federico Passerini (0/0, 0/1), Ottavio Martinoli, Raffaele Rosa

Rucker Sanve San Vendemiano: Andrea Tassinari 26 (6/7, 2/8), Jacopo Vedovato 8 (4/7, 0/0), Tommaso Gatto 8 (0/2, 2/6), Antonello Ricci 6 (3/5, 0/0), Luca Toniato 5 (1/4, 1/2), Federico Tognacci 5 (1/2, 1/2), Jacopo Preti 4 (0/1, 1/3), Giordano Durante 4 (2/2, 0/2), Djordje Grgurovic 4 (1/2, 0/0), Edoardo Rossetto (0/0, 0/2)

Ufficio Stampa Rucker Sanve San Vendemiano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here