Serata da ricordare in casa Pistoia Basket: nella notte dedicata a Kobe Bryant, i biancorossi vincono una partita fondamentale per il proprio cammino, battendo Reggio Emilia per 86-79. In un PalaCarrara pieno e caloroso come ai tempi migliori, l’OriOra griffata Zen la spunta grazie a un secondo tempo di altissima intensità difensiva e offensiva, figlio di una prova collettiva da applausi. Sugli scudi Petteway e Johnson, autori rispettivamente di 21 e 19 punti e protagonisti della seconda vittoria consecutiva dei pistoiesi.

LA CRONACA

Primi due punti del match firmati da Brandt su assist di Dowdell, risposta di Johnson-Odom con 5 filati. Contro-sorpasso Pistoia con Salumu, ma ancora un caldissimo J.O. e Fontecchio puniscono dall’arco per Reggio con tre bombe consecutive. Risposta OriOra affidata a Brandt e Petteway, che con 9 punti complessivi tengono lì i suoi. Finale subito infuocato per alcune controverse decisioni arbitrali, tuttavia la Grissin Bon sbatte sulla difesa biancorossa e Pistoia sorpassa in volata con Wheatle e Landi: 22-20.

Gli ospiti ripartono con Pardon e Fontecchio, mentre Pistoia si blocca improvvisamente. Reggio strappa con Cherry e Johnson-Odom, dall’altra parte non basta Dowdell: 26-34 e time-out Carrea. L’OriOra cerca di riavvicinarsi ma viene respinta a Candi e Fontecchio, poi capitan Della Rosa suona la carica con la bomba del -6. Nel finale Landi s’inventa il canestro che avvicina ulteriormente la Grissin Bon: 37-41.

Rientro in campo convinto di Pistoia, che pareggia i conti con Dowdell e Petteway. Si procede sul punto a punto, poi il sorpasso di Brandt e l’alley-oop finalizzato da Johnson costringono Reggio al time-out. La difesa dell’OriOra concede poco o nulla, mentre in attacco sale in cattedra Terran Petteway con tre missili in rapida successione che fanno esplodere il PalaCarrara, annichilendo la Grissin Bon per il +10. Upshaw prova a ricucire per gli ospiti, ma è ancora uno scatenato TP5 dall’arco a chiudere un terzo quarto pazzesco: 63-52.

Johnson vola per il massimo vantaggio, ritoccato ulteriormente da Salumu (+14). Reggio accorcia con due triple di Fontecchio, Pistoia chiama il minuto per riordinare le idee. Mossa azzeccata, perché poi il solito Petteway sfonda quota 20, Salumu schiaccia e Johnson in sospensione riporta i suoi in doppia cifra di vantaggio. Dall’altra parte Johnson-Odom e Fontecchio non si arrendono, tenendo viva la sfida. La Grissin Bon torna a -5 con Cherry, replica immediata di JJ23 sempre dalla lunga. Ancora botta e risposta tra i due, ma il confronto lo vince il pistoiese sigillando la vittoria con la bomba del +13 a 1’08” dalla fine.

ORIORA PISTOIA – GRISSIN BON REGGIO EMILIA 86-79
Parziali:(22-20, 37-41, 63-52)

PISTOIA: Della Rosa 3, Petteway 21, D’Ercole, Quarisa ne, Brandt 15, Salumu 10, Landi 4, Dowdell 12, Johnson 19, Wheatle 2. All. Carrea.

REGGIO EMILIA: Johnson-Odom 23, Cherry 11, Fontecchio 18, Pardon 7, Candi 3, Poeta, Vojovda 8, Porfilio, Soviero, Owens, Upshaw 9, Diouf. All. Buscaglia.

ARBITRI Rossi, Bettini, Noce.

 

Ufficio Stampa Pistoia Basket 2000                                                                                            foto Sara Bonelli

Articolo precedenteA2: il PalaMoncada è un fortino. Agrigento supera Eurobasket Roma 89-76
Articolo successivoLa Dé Longhi Treviso lotta fino alla fine ma il derby è della Reyer Venezia (79-73)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here