Il Pisa Alive 2009 conquista il primo campionato UISP girone Pisa-Lucca-Livorno della sua storia al termine di una finale di ritorno mai in discussione contro i concittadini dello Zavrano Basket. Avversari doppiati nel punteggio col -8 dell’andata già archiviato dopo pochi secondi di gioco in una gara mai in bilico che coach Marco Bovani ha definito “la partita perfetta”.

Il derby in finale è stato l’ultimo atto di una stagione che il Pisa Alive ha dominato chiudendo al primo posto il proprio girone all’italiana ed eliminando ai play-off in gara secca e senza patemi prima Steelworkers Piombino e dopo Scimmie Livorno.

Dati statistici che potrebbero far pensare a un percorso in discesa ma non sono stati pochi gli ostacoli che i gialloblu hanno dovuto affrontare nel corso della stagione dovendo fare i conti prima con un focolaio di covid e poi con una serie incredibile di infortuni ma la volontà di scrivere il proprio nome nell’albo d’oro della Uisp è stata più forte di tutto e le difficoltà hanno reso ancora più indimenticabile questo successo.

Un successo che ripara quanto accaduto due anni fa quando gli Alive si accingevano a disputare i play-off da favoriti prima di rinunciare ai sogni di gloria a causa della sospensione dei campionati dovuta alla pandemia.

Tuttavia il progetto tecnico e di gruppo iniziato nel 2015 con la promozione dalla A2 e proseguito con le salvezze prima e i play-off dopo ha superato anche il buco nero della storia che va dal 2020 al 2021 e ha raggiunto un traguardo storico.

Tutti i protagonisti della stagione in ordine alfabetico: AGOLINO Alessio, BACCHINI Davide, BOVANI Marco (allenatore), CASTELLI Simone, CATARSI Francesco, DELLA BARTOLA Matteo, FUNALBI Stefano, MAIONE Emiliano, MALAGRINO’ Alberto, NICOLETTA Matteo, PICHI Riccardo, POMPOZZI Federico, RIBOLDI Luca, SALERNO Francesco, SOCCIARELLI Niccolò, SPATUZZA Fabrizio.

Una citazione la meritano anche i ragazzi che per infortuni e problemi vari non hanno potuto disputare gare di campionato ma non hanno mai fatto mancare la loro vicinanza alla squadra: CARAFIGLIA Marco, CARDILE Beniamino, CERRI Edoardo, CIAMPA Luca, MARCHIONNA Antonio, REALE Daniele, TOSI Jacopo.

LA CRONACA DELLA FINALE. Coach Bovani deve ribaltare il -8 dell’andata senza l’infortunato Davide Bacchini, top scorer e rivelazione assoluta dell’anno, e schiera ben quattro giocatori alle prese con infortuni di varia entità. Zavrano dal canto suo ha raggiunto nei play-off una condizione eccellente e vanta nel roster giocatori dalla qualità ed esperienza indiscutibili come Burato e Tommei. La situazione per gli Alive sembra quindi estremamente complicata ma l’avvio di gara è fulminante con un Funalbi scatenato e immarcabile, capace di segnare con tutte le conclusioni possibili nel basket dal tap-in fino al tiro da 3 punti. La difesa degli Alive mostra immediatamente solidità e aggressività e concede a Zavrano a malapena la doppia cifra in metà gara con i soliti recuperi al limite di Pompozzi e Riboldi (stile difensivo che Bovani definisce “difesa entusiasta”). Si va al riposo lungo sul 33 a 13.

Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti cercano di mischiare le carte in tavola facendo ampio ricorso alla difesa a zona ma non basta a riaprire la partita. Pichi fa la voce grossa in attacco, Socciarelli e Salerno (costretto da un infortunio al polso a giocare da mancino e a tirare i liberi alla Rick Barry) non allentano la morsa sotto canestro e il solco aumenta ulteriormente.

Nell’ultima frazione infine sale in cattedra il giovanissimo Agolino e con una raffica di tiri dalla medio-lunga distanza fissa sul 74 a 37 e fa calare il sipario sulle finals: la festa al PalaNutria può finalmente iniziare.

PISA ALIVE 2009 – ZAVRANO PISA 74-37
(20-7, 13-6, 17-16, 23-8)

ALIVE: Riboldi, Pompozzi 8, Agolino 15, Socciarelli 8, Castelli, Funalbi 25, Spatuzza 4, Catarsi 2, Salerno 4, Della Bartola, Nicoletta, Pichi 9. All. Bovani
ZAVRANO: Abriani, Prampolini, Cioni, Tognotti 2, Tommei 3, Burato 10, Cocciolo, Boschi, Vatti 2, Leonardini 4, Lecci 4, Grazzini 12.

Il Pisa Alive è ora atteso dalle final four regionali che decreteranno i partecipanti alle finali nazionali Uisp e dal prosieguo della Coppa Primavera, competizione in cui i gialloblu hanno storicamente ben figurato.

Photocredits: Luigi Baroni

Articolo precedenteLBA: La Bertram Derthona batte l’Umana Reyer Venezia e vola in semifinale
Articolo successivoC Silver Emilia Romagna: La Despar 4 Torri vince nell’ultima casalinga contro Guelfo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here