Tre gare alla fine della regular season, 120 minuti, supplementari esclusi, che delineeranno una classifica che, al netto del primo posto di Agrigento e dell’ultimo di Formia, è ancora tutta da scoprire sia in chiave playout che playoff.

Per la Geko Partenope Sant’Antimo, reduce dalla bruciante sconfitta di Ruvo, il calendario per questa 28.a giornata prevede un altro big match da giocare stavolta tra le mura amiche: al PalaEdilgen arriva infatti il Bisceglie di coach Luciano Nunzi, una delle grandi protagoniste di questo Girone D, attualmente in corsa proprio con i ruvesi per il secondo posto finale.

Squadra lunga e completa quella dei Lions, con veterani di peso (l’eterno Marcelo Dip sta marciando a 9.2 punti e 5 rimbalzi, l’ex di turno Filiberto Dri ha firmato fin qui una stagione mostruosa da 16.9 punti con il 62% da 2 e il 36% da 3) e un manipolo di giovani che stanno facendo faville. E se gli ex Nardò Enihe (9.7 e 4.6) e Fontana (11.6 punti, 6.4 rimbalzi e 2.6 assist) avevano già mostrato in passato il loro valore, il poker formato da Giunta (9.4 punti e 1.8 assist), Dron (7.8 con 1.4 recuperi), Vavoli (7.6) e Giannini (6.3) ha fatto il salto di qualità proprio quest’anno, salendo alla ribalta di questo Girone D.

E visto che l’appetito vien mangiando, e che i Lions sono ai vertici sin dall’inizio della stagione, da qualche settimana è arrivato anche un rinforzo che potrebbe rivelarsi utilissimo anche in proiezione playoff, quel Fadilou Seck che l’anno scorso aveva fatto onde proprio con la maglia biscegliese.

Qui Geko – Settimana di recupero per la formazione santantimese, qualche acciacco ha rallentato il lavoro del gruppo che si è comunque allenato al completo in vista del bich match con Bisceglie.

La classifica dice che siamo padroni del nostro destino per l’obiettivo playoff – dice coach Agostino Origlio –, la vittoria di due settimane fa con la Viola ci ha dato una bella spinta, ma siamo tutti consapevoli del fatto che la qualificazione dobbiamo ancora guadagnarcela anche perché in queste ultime 3 giornate potrà succedere di tutto e questo tipo di partite vale doppio. Bisceglie è una squadra con un’identità precisa, sono ben allenati, lunghi e intercambiabili nei ruoli. E sanno trovare protagonisti diversi anche nell’arco della stessa partita. L’età media è molto bassa, ma molti dei loro giovani hanno un vissuto già importante, penso a Fontana, Enihe o anche Giunta, e sono tutto tranne che inesperti. Contro una squadra che ha dimostrato settimana dopo settimana di valere la classifica che ha dovremo andare in campo concentrati e determinati, consapevoli del fatto che in partite come queste può risultare decisivo anche il più piccolo dettaglio”.

L’Appuntamento – Si gioca al PalaEdilgen di via Marconi, a Sant’Antimo, domani sera alle 18. Arbitreranno i Signori Paolo Sordi di Casalmorano (CR) Matteo Sironi di Cinisello Balsamo (MI).

La partita sarà visibile per gli abbonati sul circuito LNP Pass.

in copertina Renato Buono in azione al PalaEdilgen (Foto Pierfrancesco Accardo)

Articolo precedenteLBA: La Virtus allunga nella ripresa e supera la Bertram alla Segafredo Arena
Articolo successivoPromozione Maschile: Barberi Valsesia supera Castelletto 56-52

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here