Una partita sulle montagne russe. L’inizio in salita, il recupero a cavallo tra secondo e terzo quarto, il sorpasso e lo strappo. Poi di nuovo difficoltà e la sconfitta dopo un tempo supplementare.

Una prima uscita in campionato con più ombre che luci per l’Umana San Giobbe che torna da Lecce con zero punti dopo la battuta di arresto con Nardò.

A fare l’analisi il capo allenatore Giovanni Bassi, nell’immediato post gara: “La prima cosa è fare grandi complimenti a Nardò che ha giocato una partita orgogliosa, coraggiosa, di qualità, tutte cose che noi non abbiamo minimamente fatto. Siamo stati molto superficiali, l’abbiamo approcciata molto male e non siamo stati consistenti. Tanti alti e bassi e tanti errori, specialmente quando il match sembrava essere dalla nostra parte. Una sconfitta che fa male ma ribadisco i complimenti a Nardò, che ha vinto in maniera più che meritata“.

Articolo precedenteSerie B: Diesel Tecnica Sala Consilina, partenza a rilento. Vince Teramo 56-75
Articolo successivoC Gold Puglia: Nuova stagione alle porte. La presentazione ufficiale della NMC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here