Il Buzzer beater di Ty Sabin regala a San Severo la vittoria sulla Stella Azzurra Roma alla fine di una partita entusiasmante, altalenante e sbalorditiva fino alla sirena conclusiva che certifica la seconda vittoria consecutiva dei pugliesi, la nona in campionato. La formazione di coach Germano D’Arcangeli quanto ad intensità e determinazione, ha sempre avuto un carattere ben definito e lo ha palesato anche stasera con una gara assolutamente in palla per provare a riscattarsi immediatamente dopo la sconfitta subita mercoledì contro la Lux Chieti.

La freschezza dei romani – buonissime le prestazioni di Nikolic, Maglietti e Marcius – poteva essere un ostacolo in più per chiunque ma non per la Cestistica di questo periodo, una squadra che sa perfettamente che cosa fare, quando farlo e come colpire definitivamente il suo avversario anche soffrendo e tenendo conto della verve dei rivali.

Dopo un +9 del primo tempo, l’Allianz patisce così tanto da mettere in discussone una gara che, nei minuti precedenti, sarebbe stata scontata. Roma, infatti, trova conclusioni micidiali per portarsi in vantaggio a soli due secondi dal termine; il resto è storia. Bechi organizza l’azione, palla a Sabin che non sbaglia mai ed è tripudio giallonero.

Stella Azzurra Roma – Allianz Pazienza San Severo 83-85
(26-27, 13-21, 19-13, 11-19)

Stella Azzurra Roma: Lazar Nikolic 23 (9/11, 0/2), Lucas Maglietti 12 (2/5, 2/3), Lorenzo D’ercole 11 (1/5, 3/9), Sandi Marcius 11 (5/7, 0/1), Tommaso Raspino 8 (2/5, 1/2), Simone Barbante 8 (1/4, 2/2), Matteo Ghirlanda 8 (1/3, 1/3), Gabriele Kavosh 2 (1/1, 0/0), Leo Menalo, Kevin Ndzie, Moussa Doumbia, Francesco Bruni

Allianz Pazienza San Severo: Ty Sabin 29 (4/8, 6/10), Lorenzo Tortu 18 (5/9, 2/4), Antonino Sabatino 10 (2/4, 0/2), Gabriele Berra 10 (2/3, 2/5), Samuele Moretti 7 (3/4, 0/1), Matteo Piccoli 6 (0/0, 2/2), Goce Petrushevski 2 (1/1, 0/0), Tommaso De gregori 2 (1/1, 0/0), Dalton Pepper 1 (0/5, 0/1), Alessandro Bertini (0/0, 0/2), Michele Serpilli (0/1, 0/2), Matteo Chiapparini

Photocredits: Cesare Di Sanno

Articolo precedenteA2: Il finale premia la Top Secret. Scafati sconfitta a Ferrara 83-81
Articolo successivoA2: La Infodrive Capo d’Orlando batte Biella dopo due supplementari. 95-91 il finale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here