Terzo turno dei quarti di finale playoff che hanno già emesso un verdetto. La Germani Brescia è la prima semifinalista dopo la vittoria al PalaCarrara in Gara3 e chiusura della serie 3-0 su Pistoia. La Bertram Tortona spalle al muro, riapre la serie con la Virtus Bologna imponendosi al PalaFerraris. Reggio Emilia supera Venezia nel suo primo impegno casalingo al Pala Bigi e torna in vantaggio nel computo dei match. Milano supera nuovamente Trento portandosi in vantaggio 2-1 nella serie e ponendo le premesse per chiudere i conti in gara quattro sempre alla T Quotidiano Arena.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – UMANA REYER VENEZIA 78-66

Di nuovo avanti. Reggio Emilia supera Venezia in gara tre ovvero nel suo primo impegno casalingo della serie al Pala Bigi e torna in vantaggio nel computo dei match. La compagine di coach Dimitris Priftis conduce ora per 2-1 e potrebbe chiudere il discorso qualificazione e approdare in semifinale già in gara quattro. Emiliani sempre avanti con un primo quarto chiuso sul 18-16 e un secondo su un più ampio 41-27. Nel terzo quarto il fossato si è allargato ulteriormente a diciassette punti (64-47) mantenendosi poi su dodici lunghezze. Per Reggio Emilia in evidenza Jamar Smith con 18 punti, Chillo con 16 e Black con 10. Per i lagunari, invece, sono finiti in doppia cifra Raylon Tucker con 15 punti, Spissu con 12 e Simms con 10.

BERTRAM TORTONA – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 91-81

Tutto riaperto. Tortona supera Bologna in gara tre e non le consente di scappare in semifinale. I piemontesi puntano adesso a realizzare la perfetta parità in gara quattro per costringere i vicecampioni d’Italia a gara cinque. La squadra del coach ex Venezia Walter De Raffaele ha sempre tenuto in pugno la gara con un primo quarto archiviato sul 27-15 e un secondo sul 43-34. Nel terzo quarto Belinelli e compagni hanno tentato di riavvicinarsi un po’ sul 60-54 ovvero a meno sei ma Tortona ha ritracciato il fossato negli ultimi dieci minuti. Per Tortona in evidenza Tommaso Baldasso con 17 punti, Obasohan con 13, Strautins e Weems con 11 e Kamagate con 10. Per Bologna, invece, hanno brillato Daniel Hackett e Isaia Cordinier con 14 punti e Abass con 10.

ESTRA PISTOIA – GERMANI BRESCIA 77-98

Terza vittoria e passaggio in semifinale. Brescia si impone anche in gara tre e chiude i conti con Pistoia superando il primo ostacolo sulla strada del possibile scudetto. Ospiti sempre avanti sin dal primo quarto concluso sul 13-31. All’intervallo lungo Massinburg e compagni hanno allargato significativamente il fossato sul 30-59. Alla mezz’ora Brescia ha tenuto le mani sulla gara con venti punti di vantaggio (55-75). I toscani si sono leggermente riavvicinati nei minuti finali ma senza riuscire a riaprire i giochi. Pistoia abbandona quindi la scena ma a testa alta avendo raggiunto i playoff nel primo campionato del suo ritorno in serie A. Per Pistoia in evidenza Jordon Varnado e Charlie Edward Moore con 18 punti e Hawkins con 12, per Brescia, invece, Amedeo Della Valle con 28, seguito da Akele e Burnell con 15 e da Bilan con 12.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – EA7 ARMANI MILANO 68-83

Il bis è servito. Dopo essersi aggiudicata gara due in casa, Milano supera nuovamente Trento portandosi in vantaggio nel computo delle sfide e ponendo le premesse per chiudere i conti in gara quattro. Il roster di coach Ettore Messina ha sempre tenuto in pugno la gara. Il primo quarto è terminato sul 15-17, il secondo sul 38-40. Milano ha leggermente aumentato il vantaggio alla mezz’ora sul 53-58 allargandolo però a quindici punti nel computo definitivo. Per Trento in evidenza Prentiss Hubb e Matt Mooney con 12 punti, seguiti da Baldwin con 11. Milano ha invece brillato con Shabazz Napier, autore di venti punti, seguito da Mirotic con 13, Melli, Hines e Voigtmann con 10.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here