A2F: la B&P Autoricambi Costa Masnaga è da applausi, Sanga Milano ko 88-72

118
0

La B&P Autoricambi Costa Masnaga fa sua la sfida contro Sanga Milano, partita piuttosto sentita da ambo le parti. Le padrone di casa vincono con merito, guidando nel punteggio praticamente dall’inizio alla fine. Qualche black-out c’è stato, ma le ragazze hanno saputo prontamente reagire piazzando contro-break che, alla lunga, hanno fatto girare la testa al Ponte Case d’Aste Milano. Cinque ragazze in doppia cifra, un dominio
importante a rimbalzo (56 contro 37, ma sopratutto 20 in attacco) e un gioco che si è sviluppato tanto internamente.

Basket Costa parte in quintetto con Baldelli, Frustaci, Rulli, Picotti e Vente, mentre Sanga risponde con Toffali, Quaroni, Trianti, Zagni e Gombac. I primi possessi sono favorevoli a Sanga, che trova in Toffali contropiedi rapidi per andare subito avanti 2-4. Canestro di Rulli prima del botta e risposta tra Picotti e Gombac; poi arriva il break delle padroni di casa, con un perentorio 9-0 firmato da Baldelli, Picotti, un contropiede di Frustaci e un buon canestro di Vente da sotto, 15-6 al 7′. Sanga non riesce a trovare le contromosse al pressing a tutto campo di Basket Costa e Rulli aumenta ancora il margine sul +11. Toffali, però, è in trance agonistica e trova 5 punti che, sommati alla tripla di Gombac, riportano sotto le ospiti, che chiudono il primo parziale in svantaggio di sette lunghezze, 22-15. La premiata ditta Toffali – Gombac non si risparmia e trascina Sanga fino al -2, 24-22 al 12′. Un bel sottomano di capitan Longoni e due punti di Rulli non permettono subito l’aggancio a Il Ponte Case D’aste Milano, che però arriva poco dopo, al 14′, con altri due punti di Gombac, 29-29. Time-out immediato di coach Pirola e Basket Costa reagisce con un break di 10-0 che rispedisce nuovamente a distanza di sicurezza le milanesi. Toffali è implacabile (ha segnato 20 dei suoi 24 punti finali nei primi due quarti), ma stavolta anche Baldelli risponde dalla lunga: al 20′ il tabellone recita 45-38. 

Nel terzo quarto, è Liga Vente la grande protagonista per Basket Costa. Il pick&roll con Baldelli riprende a funzionare a dovere e la lettone ribalta in due il match: 12 punti in un amen, che trascinano le padrone di casa sul +1257-45 a metà del terzo quarto. La B&P Autoricambi Costa Masnaga trova soluzioni e punti a rimbalzo d’attacco, mentre in fase difensiva Frustaci e Discacciati fanno un buon lavoro, ma Capucci e Kostova tengono in vita Sanga: al 30′, è 62-49. L’ultimo quarto si apre con una tripla di Capucci che sembra permettere a Sanga Milano di rientrare: Kostova con 4 punti e sempre Capucci con un canestro e fallo riaprono completamente il match, 64-59 al 32′. Time-out immediato di coach Pirola che fa subito effetto: super controparziale di 17-0 che mette in cassaforte il match. Brava Longoni ad aprire le danze da tre punti, poi si prende la scena anche Tibè (10 punti e 11 rimbalzi alla fine). Quando anche Rulli mette la seconda tripla della sua partita, Sanga è ormai sprofondato a -19. Gombac e Toffali provano a limitare i danni, ma ormai è troppo tardi: nel finale c’è spazio anche per vedere qualche minuto di Colognesi, Panzeri, autrice di un bell’assist per Vente, e il rientro di Allevi, che trova anche il tempo per segnare in penetrazione. Finisce 88-72 e Basket Costa rimane agganciata alla vetta della classifica.

Ecco il consueto spazio nel dopo-partita con coach Pirola. Avete sfruttato tantissimo il pick’n’roll con Liga che è riuscita a trovare, quasi con azioni in fotocopia, un break fondamentale per scappare nel terzo quarto. Più in generale, è vero che stasera avete provato più spesso a trovare soluzioni per vie interne? Era una scelta precisa? “Bisogna saper leggere le partite e capire dove vanno. In attacco abbiamo trovato e sfruttato quella chiave stavolta, cosa che in altre occasioni non era stata possibile“.

Mi sembravi particolarmente soddisfatto del secondo tempo di Tibè, che ha giocato con maggiore convinzione rispetto ai primi due quarti(doppia doppia da 10 e 11 rimbalzi)? “Tibé ha giocato con convinzione, soprattutto è rimasta in controllo del proprio gioco e in equilibrio migliorando il proprio livello in questo senso: sono soddisfatto, ma deve essere un punto di partenza“.

Nel primo tempo qualche rotazione difensiva sulla zona press ti stava facendo arrabbiare? “Sulla uomo-press dovevamo fare assolutamente meglio“.

Di cosa sei contento relativamente alla prestazione di stasera e su quali punti c’è da migliorare? “Sono contento del fatto che alla fine siamo riusciti a leggerla e portarla a casa. Non del fatto che per farlo siamo dovuti uscire dal piano partita. Pensavo che avremmo fatto meglio alcune cose in difesa soprattutto, ma anche a livello offensivo nonostante gli 88 punti“.

B&P Autoricambi Costa Masnaga – Il Ponte Case d’Aste Milano 88-72
Parziali:(22-15; 45-38; 62-49)

B&P Autoricambi Costa Masnaga: Discacciati, Colognesi, Allevi 2, Longoni 12, Frustaci 3, Rulli 19, Baldelli 16, Picotti 6, Tibè 10, Vente 20, Celli ne, Panzeri.

Il Ponte Case d’Aste Milano: Toffali 24, Calciano, Guarneri, Zagni, Capucci 8, Visigalli, Kostova 10, Giulietti 5, Quaroni, Trianti 5, Gombac 20.

Ufficio Stampa Basket Costa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here