Home » Comunicati Stampa » A2 Femm: SCS Varese: confronto con le giocatrici

A2 Femm: SCS Varese: confronto con le giocatrici

23
0
La Presidente del SCS Varese 95 Linda Inuggi Brautingam

Dopo la brutta prestazione di sabato contro Marghera, la società è intervenuta convocando le giocatrici e lo staff tecnico. “Non mi è piaciuto l’atteggiamento in campo di sabato” ha detto la Presidentessa Linda Inuggi Brautingam “voglio impegno e dedizione”.

Un confronto duro ma necessario tra la società e lo staff tecnico, all’indomani della brutta prova delle giocatrici contro Marghera. Il brutto atteggiamento messo in campo sabato sera, soprattutto nell’ultimo periodo, quando il parziale a favore delle padrone di casa è stato di 33 a 4 ha scosso l’ambiente della Pallacanestro Femminile Varese 95.

Lilli Ferri si è fatta carico della debacle della squadra e ha rassegnato le sue dimissioni, mentre la società ha convocato la squadra per cercare di capire i motivi di una simile disfatta, soprattutto considerando che le giocatrici arrivavano da una gara vinta allo scadere e dunque con l’entusiasmo dei primi due punti in campionato.  A tarda serata il Consiglio ha deciso di respingere le dimissioni di Lilli Ferri.

Nessun dubbio sulla continuità della gestione tecnica della squadra”, ha detto la presidentessa Linda Inuggi Brautingama cui rinnovo la mia stima. Ho chiesto invece alle giocatrici maggiore serietà e impegno perché non è accettabile l’atteggiamento mostrato in campo sabato. Non possiamo pensare di salvarci giocando con questa superficialità” ha concluso. La squadra è quindi tornata al lavoro per preparare la gara interna con la capolista Costamasnaga. Tutti si aspettano dalle biancorosse una gara di grande carattere e cuore: il marchio di fabbrica del branco, che quest’anno sta faticando a imporsi.

Ufficio Stampa Basket Femminile Varese 95

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here