Dopo aver perso con onore sul campo di Roseto, la Virtus Aprilia si regala una vittoria importantissima ai fini della classifica ma anche del morale. Contro la  Magnolia Campobasso finisce 65-49.

Una gara giocata con molta attenzione da parte delle virtussine che, ancora prive di Innocenzi e capitan Puleo, se la giocano alla pari per 35 minuti, per poi ribaltare la situazione negli ultimi 5 minuti con Cirotti sugli scudi. D’altro canto anche le avversarie, anagraficamente molto giovani ma con forti individualità, hanno dovuto fare a meno di alcune giocatrici.

Ma ciò non è stato un alibi perché per i primi tre quarti e mezzo hanno dato del filo da torcere alla Virtus, giocando una bellissima pallacanestro. Un sfida bella da vedere, avvincente, un match in cui è prevalsa la tecnica più che il fisico.

Ancora una volta decisivo è stato l’ultimo quarto, in particolare a 5’ minuti dal termine la Virtus mette in campo la sua esperienza, l’attenzione in fase difensiva e la pazienza in attacco sono stati fattori determinanti per la vittoria. Un partita godibile, lineare, senza grossi patemi d’animo risolta nel finale dove la Virtus ha avuto più lucidità rispetto a Campobasso.

Inizia il girone di ritorno. Prima della sosta natalizia, la Virtus ospiterà la Bull Basket Latina: un derby infuocato, assolutamente da non perdere. In campo Sabato 18 alle ore 18.

Virtus Aprilia – Magnolia Campobasso 65-49
Parziali: 22-18, 35-34, 49-42

Virtus Aprilia: Galli, Rubinetti S. 9, Santulli 19, Ricciutelli, Centomini 10, Filoni 5, Ascani 6, Cirotti 16, Monda ne, Innocenzi ne, De Vincenzo ne, Schiavone ne. All.: Rubinetti
Magnolia Campobasso: Del Sole 13, Trozzola 7, Moffa 3, Panichella 1, Baldassarre 3, Šrot 9, Vitali, Del Bosco 13. All.: Ghilardi.

Articolo precedenteC Silver: Il Basket Lugo Aviators fa visita al Museo Baracca
Articolo successivoC Silver: la Virtus Aprilia perde di misura dopo 2 overtime

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here