Nella giornata di sabato 17 ottobre, presso la Piazza Matteotti di Bergamo, si è tenuto uno screening gratuito congiunto Covid-19/Epatite C, organizzato da AISF, SIMIT ed EpaC Onlus. Le tre sigle hanno promosso il roadshow con l’esame sierologico abbinato: partito da Roma, ha toccato le città di Napoli e Salerno, prima di arrivare a Bergamo.

Il General Manager Gianluca Petronio, accompagnato da Rei Pullazi, Stefano Masciadri e Tony Easley, ha portato la testimonianza e l’attenzione di tutta la società Bergamo Basket 2014 su questo importante evento nazionale che ha visto coinvolti centinaia di bergamaschi sin dall’apertura alle ore 9.30.

La città ha risposto in maniera energica, c’è tanta voglia di salute e – come sottolinea l’On. Elena CarnevaliQuesta attenzione alla cura rappresenta per noi un ulteriore stimolo a fare presto, a passare dalle leggi scritte ad ulteriori azioni concrete. È una grande emozione vedere la partecipazione così attiva da parte della cittadinanza, che sta dimostrando eccezionale sensibilità e determinazione a reagire”.

Alla pari di tutti i partecipanti, anche i nostri rappresentanti sono stati sottoposti al test congiunto, potendo confermare in prima persona che il doppio test Covid-19/Epatite C si rivela la soluzione più idonea.

Diversi studi hanno fatto emergere una riduzione di oltre il 90% dei trattamenti durante il lockdown: forte è la volontà di estendere questa pratica su tutto il territorio nazionale, come dichiarato dal Presidente di EpaC Onlus Ivan Gardini, a cui ha dato seguito Alessio Aghemo, Professore associato di Gastroenterologia, Dipartimento Scienze Biomediche della Humanitas University, componente del Direttivo AISF, affermando che “Disegnare campagne di screening mirate sulle persone asintomatiche sfruttando l’opportunità di agganciarsi ad altri percorsi già disponibili (Covid, Neoplasia della mammella, tumore del colon) è la strategia che dobbiamo implementare nella realtà italiana.”

Gianluca Petronio: “BB14 non poteva certo mancare ad un evento di prevenzione, divulgazione e solidarietà di questo livello. Siamo onorati dell’invito di MAProvider che ci ha erudito su un tema così delicato ed attuale e che ci ha permesso di essere stati gli apprezzati testimonials sportivi della nostra città. A nome di tutto i Soci di BB14 confermo la nostra piena volontà e disponibilità a metterci sempre in gioco su questi temi e ad onorare sempre lo slogan che abbiamo fatto nostro: Noi siamo Bergamo, per non dimenticare

Lunedì 19 ottobre si terrà, a partire dalle 9.30 del mattino, l’ultima tappa del progetto-pilota, in Piazza Cadorna a Milano.

Ufficio Stampa BB14

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here