Leggi tutti i contenuti

Ancora una volta rispettato il fattore “casa” con i Cleveland Cavaliers che pareggiano la serie di finale playoff 2018 della Eastern Conference dell’NBA contro i Boston Celtics grazie alla vittoria 111-102 in gara 4 alla Quicken Loans Arena .

Uno straripante King James

E’ ancora una volta uno straripante King James, autore di 44 punti (sesta partita oltre quota 40), a riscrivere la storia ed a portare al successo i suoi Cavaliers che vale il 2-2 e ridà speranza a Cleveland in chiave Finals.

Dopo un avvio equilibrato , ci pensa il 23 a mettere le cose in chiaro, segnando senza errori 11 punti nella frazione iniziale. Boston partita con il quintetto piccolo, è molto imprecisa e paga la fisicità della difesa dei Cavaliers e vanno subito in difficoltà con percentuali al tiro bassissime (1/8 di Jaylen Brown).

I Cavs restano in vantaggio

I Celtics tirano con il 27% e nemmeno l’ingresso di Baynes e Smart riesce ad arginare l’impatto devastante dei padroni di casa. Il primo quarto si chiude con il parziale di 18-34 per James e compagni. I Celtics contano sul potenziale del collettivo che aveva dato ottime risposte nelle gare giocate al TD Garden, ma riescono solo sporadicamente ad accorciare le distanze.

I Cavs non si lasciano mai realmente avvicinare e mantengono invariato il vantaggio anche nel secondo quarto con il parziale di 35-34 (53-68). Nel secondo tempo Boston continua a rimanere, anche se di poco, avanti nei parziali (23-21 nel terzo quarto e 26-22 nell’ultimo) ma non riesce mai concretamente a rientrare in partita, portando a referto cinque giocatori che riescono a chiudere con i punti in doppia cifra: Horford chiude la propria gara con 15, meglio di lui Jaylen Brown, che finisce con 25 (il migliore dei suoi in termini realizzativi), seguito poi dalla doppia doppia di Rozier (16 punti e 11 assist) e dai 17 di Jayson Tatum.

Per LeBron è l’ennesima serata da incorniciare: con i 44 punti messi a referto in gara supera Kareem Abdul-Jabbar e diventa così il giocatore con più canestri all-time nella postseason. Per i Cavs buona la partita di un sempre più ritrovato Tristan Thompson che chiude con una doppia doppia da 13 punti e 12 rimbalzi. I Celtics dopo la disfatta di gara-3 hanno dato segni di ritrovata vitalità, ma non è bastato per stare dentro la partita. Sconfitta che pesa e non poco per la franchigia del Massachusetts, che potrà ora tornare tra le mura amiche dove in questi Playoff è ancora imbattuta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here