Una clamorosa prestazione di Jimmy Butler permette ai Miami Heat di aggiudicarsi con il punteggio di 115-104 gara 3 riaprendo i conti nella serie di finale della National Basketball Association che vede ora i Los Angeles Lakers avanti 2-1.

Ancora una volta assenti Bam Adebayo e Goran Dragic nelle fila di Miami che parte però benissimo grazie a Duncan Robinson ed al pessimo attacco dei Lakers (ben 10 palle perse nel primo quarto) e così dopo quasi otto minuti Kelly Olymyk dalla lunetta firma il 22-9 per i suoi. Due triple di Kyle Kuzma rianimano decisamente i gialloviola sul finire di un primo periodo che si chiude sul 23-26. Ancora Kyle Kuzma segna i tre punti del sorpasso losangelino (29-28) ma da questo punto in poi inizia la strepitosa partita di Jimmy Butler e gli Heat ritornano ad avere l’inerzia del match portandosi sul 44-37.

Anthony Davis commette il terzo fallo e allora ci pensa Makieff Morris con due triple a riavvicinare i gialloviola sino al -4 a metà gara (54-58). Alla ripresa del gioco dopo l’intervallo nuovo deciso allungo di Miami che tocca il massimo vantaggio sul +14 (68-54), Kentavious Caldwell Pope con cinque punti in fila ricuce lo strappo e, nonostante un Jimmy Butler immarcabile, i Lakers arrivano alla fine del terzo quarto sul -5 (80-85).

Due canestri dalla grande distanza ancora una volta di Markieff Morris ed una penetrazione vincente di Rajon Rondo, portano i gialloviola avanti sul 91-89 con quasi nove minuti da giocare ma Kelly Olynyk e Tyler Herro rispondono da tre punti dall’altra parte rendendo la partita bellissima anche grazie alle splendide giocate di un inarrestabile Jimmy Butler con la squadra allenata da Erik Spoelstra che si trova sul +6 a cinque minuti dalla sirena conclusiva sul 101-95. I Lakers sbagliano diversi tiri per riavvicinarsi e lo scatenato numero 22 di Miami decide di chiuderla segnando sia dalla lunetta che un paio di volte in allontanamento nonostante l’ottima difesa avversaria.

Finisce così 115-104 per Miami con manco a dirlo Jimmy Butler assoluto Mvp della gara avendo chiuso con numeri sensazionali ovvero sia con una tripla doppia da 40 punti, 11 rimbalzi e 13 assist. Ottimo apporto nelle fila degli Heat anche per Kelly Olynyk e Tyler Herro, entrambi autori di 17 punti , ai Lakers invece non sono bastati i 25 punti conditi da 10 rimbalzi di LeBron James e i 19 punti ciascuno per Markieff Morris e Kyle Kuzma mentre Anthony Davis, in parte condizionato dai falli, ne ha messi 15.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here