Sensazionale prestazione ancora una volta di Jimmy Butler che trascina la sua Miami al successo in volata per 111-108 in gara 5 portando ora la serie sul 3-2 sempre in favore dei Los Angeles Lakers.

Il primo tentativo di allungo della partita, dopo le scintille fra Jimmy Butler e Dwight Howard è dei Lakers che si portano sul 18-13 ma arriva l’immediata replica di Miami che arriva alla fine dei dieci minuti iniziali sul +1. Gli Heat rientrano decisamente meglio in campo e dopo un minuto del secondo periodo si trovano sul +7 per poi toccare anche il +11 sul 41-30. Due triple di LeBron James riportano a contatto i gialloviola che però tornano di nuovo sotto in doppia cifra di svantaggio con ancora una volta il numero 23 grande protagonista della rimonta Lakers prima della tripla incredibile quasi sulla sirena di metà gara di Jimmy Butler che porta i suoi sul +4 (60-56).

I Lakers in avvio di terzo quarto tirano benissimo dalla grande distanza e grazie ai canestri di Kentavious Caldwell Pope, Anthony Davis e LeBron James riescono a rimanere a contatto perchè dall’altra parte l’attacco di Miami è come al solito fluido ed efficace.

L’elastico prosegue e così dopo il +8 Heat al 30′, Kyle Kuzma firma il 77-78 prima di due quasi consecutivi giochi da quattro punti da parte prima di Jae Crowder e poi di Duncan Robinson per l’88-82, punteggio con il quale si chiude la terza frazione. Miami cerca di mettere decisamente le mani sulla partita ad inizio ultimo quarto volando ancora una volta sul +11 ma LeBron James ed Anthony Davis non ci stanno e cinque punti in fila di Kentavious Caldwell Pope riportano addirittura avanti i Lakers sul 99-96 con cinque minuti e mezzo da giocare.

La difesa gialloviola sale nettamente di tono dopo un mediocre primo tempo ma dall’altra parte del campo arrivano diversi errori dalla grande distanza e così i tenacissimi Heat tornano in vantaggio sul 101-99. A questo punto assistiamo ad un minuto di un duello stellare fra Jimmy Butler e LeBron James che segnano canestri bellissimi e alla fine del quale ci troviamo a 46″ dalla fine sul 107-106 per Miami. Un errore da tre punti di Kentavious Caldwell Pope viene corretto con un canestro da sotto da Anthony Davis ma Butler dall’altra parte subisce fallo e segna entrambe le volte dalla lunetta.

Dopo il timeout di coach Frank Vogel, con diciassette secondi da giocare, palla in mano a LeBron James che trova uno scarico per il liberissimo Danny Green che fallisce la non difficile tripla, rimbalzo offensivo però catturato da Marcus Morris il quale però, nel tentativo di servire sotto canestro Anthony Davis, manda la palla oltre la linea di fondo.

Miami riesce a rimettere in gioco e Tyler Herro mette a segno i due liberi del 111-108 a meno di due secondi dal termine, tempo sufficiente per un ultimo disperato tentativo da centrocampo di LeBron James che va però lontano dal bersaglio.

Finisce così con il meritato successo degli Heat, più continui e solidi e con un Jimmy Butler semplicemente strepitoso e che ha chiuso ancora una volta con una tripla doppia stavolta da 35 punti, 12 rimbalzi e 11 assist ben aiutato in questa partita da un ispirato Duncan Robinson (26). Dall’altra parte sontuosa prova di LeBron James (40+13r+7a) e ottime prestazioni di Anthony Davis (28+12r) e Kentavious Caldwell Pope (16) mentre sono parecchio mancati gli altri ed ora la serie si fa sempre più interessante anche perchè sarà importantissimo recuperare dopo una gara così dispendiosa dal punto di vista fisico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here