NBA: al via le finali di conference. Aprono Warriors e Blazers ad ovest

64
0
Le finali di conference 2019 apriranno questa notte alla Oracle Arena a Oakland

Due squadre ad Ovest, due squadre ad Est. Le finali stanno per cominciare, l’attrazione tra una costa e l’altra degli Stati Uniti d’America si fa più forte, in attesa di scoprire le rispettive vincitrici. Nella western conference Golden State e Portland, e nella eastern conference Milwaukee e Toronto. Sarà un’edizione storica con il derby tra i fratelli Curry ad ovest, ed il derby mancato tra i fratelli Gasol ad est, perché Pau è nella lista infortunati dei Milwaukee Bucks.

Golden State Warriors – Portland Trail Blazers

Saranno le 3 di notte di mercoledì 15 maggio quando tra Warriors e Blazers verrà dato inizio a gara-1 della finale della Western Conference. La logica dice Golden State, che conserva un piccolo margine di vantaggio (del tutto teorico, ovviamente) per andare a sfidare la vincente tra Milwaukee e Toronto. Ma i Blazers giunti a questo punto si meritano il beneficio del dubbio, che ci induce a non dare per scontata la finale ad Ovest. Lo dicono anche i numeri di una stagione molto positiva per Portland, che nella regular season ha chiuso al terzo posto a pari punti con Houston nella Western Conference vinta ovviamente da Golden State, eliminando Oklahoma al primo turno e facendo fuori con un tiratissimo 4-3 nella serie (100-96 in gara-7) nientemeno che Denver, seconda forza nella stagione regolare ad Ovest. Golden State dal canto suo, spera almeno di recuperare Kevin Durant nel corso della serie, e sogna il terzo titolo di fila (che sarebbe anche il quarto in cinque anni) dopo aver fatto vedere quello che tutti si aspettavano avrebbero fato vedere: primi in regular season, hanno faticato più del previsto al primo turno contro i Clippers (4-2), ripetendosi con lo stesso punteggio contro i Rockets. Attenzione all’entusiasmo dei Blazers: era dal 2000 che non artigliavano una finale di Conference, chissà che sull’onda della fiducia non portino a casa un risultato clamoroso.

Milwaukee Bucks – Toronto Raptors

Se i Raptors sono alle finali della Eastern Conference lo devono soprattutto a quel fenomeno di Kawhi Leonard ed al suo canestro sulla sirena che ha deciso gara-7 e qualificazione, con i Philadelphia 76ers bravissimi ma costretti ad inchinarsi alla classe di Leonard. Un brivido per Toronto che dopo una sfida soffertissima è riuscita a strappare il pass per la finale ad Est ed andare a far compagnia ai Bucks, i quali dal canto loro hanno avuto vita più facile in semifinale: un 4-1 agevole e Celtics a casa. Non è una sorpresa vedere Milwaukee e Toronto sfidarsi per la vittoria ad Est, visto che hanno chiuso la stagione regolare al primo e secondo posto, con i Bucks avanti. Quest’ultimi sono i favoriti della vigilia, e sognano di riportare a casa un titolo che manca addirittura dal 1971; i Raptors invece non sono mai riusciti a far loro il titolo, dunque per entrambe queste finali di Conference hanno tanto il sapore di appuntamento con la storia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here