Home » Comunicati Stampa » FIBA Basketball World Cup 2019 Qualifiers, Brescia sfata il tabù. Italia-Lituania 70-65

FIBA Basketball World Cup 2019 Qualifiers, Brescia sfata il tabù. Italia-Lituania 70-65

57
0
Fonte immagine: Italbasket

Brescia. Tabù sfatato. Un’Italia mai doma batte la sua “bestia nera”, quella Lituania che ci aveva battuto 19 su 29 precedenti, e che non sconfiggevamo, in incontri ufficiali, dalla Semifinale Olimpica di Atene 2004. Contro una squadra finora imbattuta nel percorso al Mondiale cinese, gli Azzurri hanno sfoderato una prestazione attenta, di cuore e di testa, fino al conclusivo 70-65.

Miglior marcatore è stato Awudu Abass con 13 punti, in doppia cifra anche Achille Polonara con 11 punti.

Molto soddisfatto il CT Sacchetti: “Stasera tutti hanno portato il loro mattoncino alla causa e questo mi rende davvero orgoglioso della mia squadra. Abbiamo patito l’inizio del match ma poi con aggressività abbiamo rimesso in piedi la partita. L’intensità ha fatto la differenza. Adesso andiamo in Polonia con questo spirito. Se basterà non lo so ma noi ci proveremo in tutti i modi. Sono molto contento per questa bella prestazione”.

Sale a 7 vittorie su 9 gare il bottino dell’Italia in FIBA Basketball World Cup 2019 European Qualifiers. Ma il pass per la Cina non è ancora nelle tasche degli Azzurri. Le altre due gare del Girone J hanno infatti visto la vittoria esterna della Polonia in Olanda (105-78) e quella interna della Croazia contro l’Ungheria (74-69). Per avere la matematica certezza della qualificazione in questa penultima finestra, l’Italbasket dovrà allora battere anche la Polonia, nella gara in programma domenica 2 dicembre a Danzica (ore 20:15, diretta su SkySport).

Al termine della gara sono stati autorizzati a lasciare il raduno Leonardo Candi, Riccardo Moraschini e Amedeo Tessitori. Nella mattinata di domani, 30 novembre, si aggregherà al gruppo Andrea Cinciarini. La squadra volerà poi alla volta di Danzica.

Nel ricordo di Doctor J. Durante l’intervallo fra il primo e il secondo quarto il PalaLeonessa si è stretto nel ricordo di Marco Solfrini, indimenticato Azzurro della Medaglia d’Argento a Mosca ’80. Il presidente FIP Giovanni Petrucci ha ha consegnato la Maglia numero 13 del “Doctor J” italiano, originario di Brescia, alla figlia Alice.

Per lo starting five coach Sacchetti sceglie Luca Vitali, Aradori, Tonut, Polonara e Burns. Il primo canestro dell’incontro è del nostro capitano, poi i 5 punti di Polonara (tripla e schiacciata) rispondono a Kalnietis e Seibutis per il 9-9. A 4’ dal primo intervallo si rivede in Azzurro Alessandro Gentile, assente dalla prima finestra delle Qualificazioni (novembre 2017) e subito in partita con 2 punti (15-13) che costano a coach Adomaitis il primo time-out dell’incontro. All’ottavo di gioco è poi il momento di Giampaolo Ricci , che firma il suo esordio con la Nazionale maggiore con la tripla del 19-21. I baltici sono però una sentenza dalla lunga, non smentiscono la loro leadership che li vede al primo posto nelle Qualificazioni europee per realizzazioni dall’arco, e con il 4/4 da 3 chiudono avanti 24-20 i primi 10 minuti.

Abass padrone del secondo quarto. Insieme ai fratelli Vitali è lui a suonare la carica con 9 punti di ottima fattura che mandano gli Azzurri al massimo di +5 (36-31 al minuto 15) dopo che i baltici avevano messo un leggero margine di vantaggio sempre grazie alle loro conclusioni dall’arco. La Lituania non sembra accusare lo sprint dell’Italbasket, ma l’ultimo possesso della prima metà gara Aradori sferra un colpo che può far male. Dalla transizione veloce Sacchetti pesca il capitano, che tramuta in oro l’assist con il canestro del 42-35.

Maciulis apre le danze nel terzo periodo, prima con 4 punti consecutivi, poi con l’assist per Geben che, con il gioco da tre, rimette in parità il punteggio (49-49), con ancora 14 minuti da giocare. Momento no per la squadra di Sacchetti, a secco per 4 possessi consecutivi. Un invito troppo ghiotto per i lituani che mettono la freccia (53-51), prima che Filloy chiuda il penultimo periodo sul 53-53.

Minibreak Azzurro nel quarto quarto. Abass, Biligha e Gentile (più Aradori dopo il tecnico fischiato a Maciulis) allungano 60-53 a 5’ dalla fine. I baltici passano un brutto momento, ma si riprendono con Seibutis e e il solito Kalnietis (60-58). Ci pensa Polonara, alla sua seconda tripla della serata, a dare ossigeno all’Italia (63-60 al minuto 37). Esaltante l’ultimo minuto. L’Italia gioca col cronometro, lotta sottocanestro, sbaglia il primo tap in vincente e prega sulla tripla di Seibutis, che si stampa sul ferro. Il punto esclamativo arriva allora da Sacchetti, a secco fino a quel momento, ma che a 32’’ dalla conclusione trova i 3 punti che mandano ko la Lituania. Abass dalla lunetta fissa il punteggio sul 70-65.

Il tabellino

Italia-Lituania 70-65 (20-24, 22-11, 11-18, 17-12)

Italia: L. Vitali* 7 (0/1, 2/4), Tonut* 2 (1/3), Aradori* 8 (3/9, 0/4), Polonara* 11 (2/8, 2/3), Burns* 4 (2/5), Biligha 6 (2/4), Filloy 4 (1/1, 0/4), Gentile 6 (3/5, 0/3), Ricci 3 (0/1, 1/1), M. Vitali 3 (1/3, 0/1), Abass 13 (4/6, 1/3), B. Sacchetti 3 (1/1). All. R. Sacchetti

Lituania: Bendžius* 5 (0/1, 1/3), Echodas* 6 (2/4), Kalnietis* 15 (3/4, 3/4), Mačiulis* 10 (5/9, 0/4), Seibutis* 9 (3/4, 1/3), Juškevičius 2 (1/2, 0/1), Giedraitis 6 (0/1, 2/6), Girdžiūnas 3 (1/1 da tre), Butkevičius 2 (1/1), Želionis 4 (2/3), Geben 3 (1/2), Masiulis ne. All. Adomaitis

Tiri da due Ita 19/46, Lit 18/31; Tiri da tre Ita 7/25, Lit 8/22; Tiri liberi Ita 11/16, Lit 5/8. Rimbalzi Ita 40 (Aradori e Polonara 7), Lit 36 (Mačiulis 10); Assist Ita 17 (L. Vitali 8), Lit 16 (Kalnietis 6).

Spettatori: 5.000
Fallo tecnico a Maciulis al 34°
Arbitri: Anastopoulos (Gre), Vojinovic (Mne), Bittner (Ger)

FIBA WORLD CUP 2019 QUALIFIERS #FIBAWC
Girone J: Italia, Lituania, Polonia, Paesi Bassi, Croazia, Ungheria

Prima giornata – 14 settembre 2018
Italia – Polonia 101-82
Paesi Bassi – Ungheria 59-74
Croazia – Lituania 83-84

Seconda giornata – 17 settembre 2018
Ungheria – Italia 63-69
Lituania – Paesi Bassi 95-93
Polonia – Croazia 79-74

Terza giornata – 29 novembre 2018
Italia – Lituania 70-65
Paesi Bassi – Polonia 78-105
Croazia – Ungheria 74-69

Quarta giornata – 2 dicembre 2018
Polonia – Italia (20.15, ERGO Arena, Danzica – diretta su SkySport)
Lituania – Croazia (19.30, Siemens Arena, Vilnius)
Ungheria – Paesi Bassi (16.00, Tuskecsarnok, Budapest)

Quinta giornata – 22 febbraio 2019
Italia – Ungheria
Paesi Bassi – Lituania
Croazia – Polonia

Sesta giornata – 25 febbraio 2019
Lituania – Italia
Polonia – Paesi Bassi
Ungheria – Croazia

La classifica del Girone J*

Lituania 17 punti** (8/1)
Italia 16 (7/2)
Polonia 14 (5/4)
Croazia 13 (4/5)
Ungheria 13 (4/5)
Paesi Bassi 12 (3/6)

*FIBA assegna due punti per la vittoria e uno per la sconfitta
** già qualificata

Ufficio Stampa FIP

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here