Vincere per pareggiare i conti e andare alla bella. E’ questo l’obiettivo della Vismederi Costone Siena che questa sera dovrà affrontare in gara-2 il Cus Pisa che domenica scorsa si è imposto in maniera perentoria, sconfiggendo i gialloverdi per 82-59.

Un serataccia per Bruttini e compagni che nessuno si aspettava; che il compito fosse arduo, lo sin sapeva fin dall’inizio, ma nessuno poteva ipotizzare una prova così sottotono da parte dei ragazzi di Braccagni che possono avere come alibi soltanto l’assenza di Vittorio Tognazzi, regolarmente iscritto a referto, ma inutilizzabile, così come Falsetti.

E con molte probabilità anche stasera Tognazzi non sarà della partita; il suo infortunio è abbastanza serio e non si intravedono tempi di recupero brevi. Comunque, aldilà di questo, i costoniani, che sono riusciti a conquistare i play-off in maniera sorprendente, partendo da 0 punti nella classifica della Poule A, venderanno cara la pelle, questo è certo.

A Pisa la Vismederi ha giocato una delle peggiori partite dell’anno, ma va anche detto che forse Pisa ha fornito una delle migliori prestazioni stagionali, non concedendo nulla o quasi, facendo registrare ottime percentuali al tiro che sommate a una difesa molto attenta han fatto si mettere praticamente da subito il confronto su binari completamente favorevoli agli uomini di coach Angiolini.

Che il Costone abbia ben altre potenzialità, è indiscutibilmente vero, a ranghi completi aggiungiamo, senza Tognazzi infatti la squadra perde quella capacità offensiva fatta di penetrazioni e variazione agli schemi che in più di una circostanza è risultata una componente vincente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here