Sette vittorie nelle prime otto partite e vetta della classifica in coabitazione col Cui Pisa. Il Brusa Us Livorno ha cominciato il campionato come meglio non avrebbe potuto, imponendo la sua pallacanestro, in casa e in trasferta, crescendo giornata dopo giornata, trovando nei nuovi arrivati dei puntelli fondamentali per fissare un gruppo affiatato e renderlo agguerrito e affamato di punti.

Gran parte del merito va senza dubbi a coach Marco Mori, che ha dato la sua impronta alla squadra, corredandola di mentalità vincente. Domenica (ore 18.30) gli amaranto sfideranno al Cosmelli (per una volta “trasferta”) il neo promosso Fides, per un derby che si annuncia molto interessante.

Il pensiero del giocatore Gregorio Locci

«Una vittoria di carattere quella contro Monsummano. Abbiamo sbagliato alcune cose che ci hanno portato sotto di quattro nel primo tempo, ma l’impatto sulla partita non è stato malvagio. Nel secondo tempo abbiamo mostrato una voglia diversa, anche di difendere, e siamo arrivati a una vittoria non facile, perché loro non sono una squadra male organizzata anzi: ci sono a livello fisico e di gioco.

Chi sale dalla serie D ha voglia di dimostrare. Darà fastidio a parecchi in questo campionato. Noi abbiamo trovato canestri importanti da Iardella e Del Monte che hanno giocato una partita super, così come hanno fatto Fiore e Congedo. Giocatori che stanno rispecchiando quello che chiede il coach alla perfezione e disputando una stagione super.

Il derby contro Fides, come tutti i derby, non è una partita scontata, ma c’è sempre quella voglia in più di vincerla. La loro è una squadra esperta, aggressiva, con grande voglia di dimostrare. Specialmente contro di noi. Ci stiamo preparando bene, abbiamo lavorato a livello difensivo, aggiustando alcune cose, e dettagli sui nostri giochi che ci possono dare una mano a vincere. La mia stagione si sta muovendo nella direzione giusta. Non sono partito benissimo, però grazie ai consigli del coach e dei giocatori più esperti ho sempre cercato di migliorarmi per poter dare il mio contributo quando chiamato in causa».

Articolo precedenteCome migliorare la preparazione atletica per il basket
Articolo successivoAdriatica Industriale Corato: E’ Giovanni Putignano il nuovo Head Coach dei pugliesi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here