L’ultima partita casalinga della Poule play-off di C Silver regala grandissime emozioni al pubblico accorso al Pala 4T sabato sera per una sfida tanto bella quanto importante per entrambe le compagini: la certezza matematica della qualificazione allo scontro diretto dei play-off per gli ospiti, una piccola fiammella di speranza per la Despar 4 Torri.

Alla fine i granata sono riusciti ad aggiudicarsi i 2 punti in palio, dopo quaranta minuti di grande equilibrio, come del resto era accaduto nella partita di andata: la difesa ferrarese, però, ha concesso molto meno a Guelfo, a partire dalla coppia Goi – Santini, limitata a solamente 9 punti totali (contro i 47 dell’andata); nonostante l’ottima prestazione di Sinatra, Osellieri e compagni hanno fatto gioire i tifosi sugli spalti e restano così in corsa per il quinto posto in classifica, che significherebbe la possibilità di giocarsi la promozione in C Gold.

L’equilibrio regna sovrano fin dall’inizio del match. Lo strappo di 7-2 della Despar, chiosato dalla tripla di Marongiu, partito titolare, è ricucito immediatamente dai gialloblù con l’unico sussulto di partita del capitano Santini, fino al primo vantaggio ospite con Sinatra, vero trascinatore dei suoi, insieme a Conti, nel quarto e nella partita (7 punti di 14 totali nei primi dieci minuti). Zaharia si muove bene sotto i ferri, ma deve lasciare presto il parquet per aver commesso il secondo fallo personale. Si iscrive a referto anche Conti (miglior realizzatore di serata con 19 punti), ma la Despar non crolla e sul tap-in allo scadere, ancora di Sinatra, rimane a contatto sul 18-21.

I bolognesi ricominciano la seconda frazione senza abbassare la guardia e nuovamente con Sinatra protagonista: è sua la tripla del massimo vantaggio di partita ospite sul 19-26. La reazione granata è affidata ai fratelli Matteo e Luca Ghirelli, e la Despar torna a contatto, ma fallisce molti colpi, ben costruiti, dell’aggancio e del sorpasso. Guelfo inizia a soffrire la presenza di Zaharia sotto canestro (12 punti, 11 rimbalzi e 6/7 al tiro), e la 4 Torri ritrova la via del canestro con l’ingresso in campo di Canelo, che con facilità serve allo stesso Zaharia il pallone che il lungo granata deve solamente appoggiare a canestro per il pareggio. La sfida rimane equilibrata e molto fisica, ma i ferraresi trovano il giusto ritmo per sorpassare i gialloblù con Osellieri e allungare sul + 7 sempre con Zaharia assistito da Canelo: si va al riposo lungo sul risultato di 39-36, con Guelfo che chiude al meglio un finale di quarto molto complicato.

Ma questo dà la carica ai ragazzi di Augusto Conti: l’8-0 fulmineo di inizio ripresa riconsegna il vantaggio nelle mani dei bolognesi, che aggrediscono la Despar e le infliggono la propria grande fisicità: il 39-44 sul tabellone sembra avviare Guelfo verso il controllo totale della sfida. È uno dei momenti chiave del match, e dalla panchina Fels fa riassaporare il parquet del Pala 4T a Tornimbeni, alla prima presenza casalinga dopo il ritorno in granata: è proprio lui a interrompere l’inerzia avversaria con il contropiede, si rende insuperabile in difesa e ridà fiducia ai suoi compagni di squadra. La Despar mette la freccia del sorpasso con la seconda tripla di serata di Kaša (11 alla fine per lui), e ancora Tornimbeni in contropiede fa 49-46, con un possesso pieno di vantaggio tra le due sfidanti. Si continua punto a punto, la partita è dura ma allo stesso tempo divertente, segno del grande agonismo in campo: il protagonista del quarto, però, rimane Tornimbeni, che subisce l’antisportivo di un Sinatra in calo e chiude dalla lunetta il parziale sul 53-51 in favore dei ferraresi.

L’ultimo periodo si prospetta teso fino all’ultimo secondo, come già era avvenuto nella partita di Castel Guelfo, quando le due squadre avevano offerto un grande spettacolo per tutti i quaranta minuti di gioco. Torreggiani riporta immediatamente in parità la sfida, ma a lui risponde Matteo Ghirelli con 3 dei suoi 16 punti di serata: l’inerzia è adesso dalla parte dei granata, che con capitan Osellieri (14 punti) scrivono +6 sul tabellone. Guelfo non rimane a guardare, e Simone Conti ritorna a far male alla 4 Torri, che tuttavia rimane attiva su rimbalzi e palle vaganti: ma il 5 gialloblù continua a bucare la difesa ferrarese. Fels butta nuovamente nella mischia Tornimbeni, aggressivo in difesa, però, su una palla da lui recuperata e il successivo contatto che interrompe il contropiede, il fallo antisportivo è sanzionato all’11 granata e non a Piazza, come invece chiede a gran voce la panchina di casa: con i liberi è nuova parità a quota 63. Con due minuti scarsi da giocare, un Kaša fino a quel momento in sordina trova l’appoggio rovesciato che vale 2 punti e il libero aggiuntivo, che porta definitivamente il match dalla parte della Despar sul 68-67.

Guelfo subisce il colpo, la 4 Torri gestisce; con ventitré secondi sul cronometro un ingenuo fallo in attacco di Zaharia consegna però l’ultimo possesso agli ospiti: i bolognesi sbattono contro il muro alzato dall’ottima difesa di casa, e Conti esce dal campo con la palla. La rimessa è granata, nove secondi al termine, la sfera è molto pesante: 0/2 ai liberi di Osellieri sul fallo sistematico. Guelfo ha ancora speranze, Sinatra si prende la responsabilità del sorpasso: si imbatte in Luca Ghirelli, in perfetta posizione difensiva, e gli arbitri fischiano sfondamento. A soli sei decimi dalla sirena, Matteo Ghirelli firma dalla lunetta il 70-67 che consegna alla Despar una vittoria bellissima e importantissima.

I ragazzi di Fels avevano l’obbligo di aggiudicarsi la partita, sperando nei risultati favorevoli dagli altri campi per sognare il quinto posto che li proietterebbe a giocarsi lo scontro diretto, al meglio delle tre gare, valido per la promozione. La squadra ha lanciato segnali positivi e non si è arresa a una corazzata come il Guelfo Basket, spinta anche dalla voglia di rivalsa dopo la sconfitta della partita di andata. In attesa della fine del penultimo turno di campionato, la Despar deve mantenere la concentrazione alta in vista della partita di domenica prossima a Bologna contro il Global Basket per chiudere al meglio la stagione.

Despar 4 Torri – Ecobologna Guelfo Basket  70-67
(18-21, 39-36, 53-51)
Despar 4 Torri: Pevere, Osellieri (c) 14, Ghirelli L. 2, Magnolfi 4, Tornimbeni 5, Canelo 3, Malfatto n.e., Ghirelli M. 16, Ghirelli D. n.e., Kaša 11, Zaharia 12, Marongiu 3. All. Fels.
Guelfo Basket Ecobologna: Avoni n.e., Agriesti 4, Torreggiani 2, Conti S. 19, Sinatra 14, Goi 2, Frassineti n.e., Casali, Naldi 9, Misljenovic 6, Santini (c) 7, Piazza 4. All.: Conti

Arbitri: Gaudenzi, Boudrika.

Articolo precedenteUISP: Il Pisa Alive 2009 supera lo Zavrano e conquista il primo campionato girone Pisa-Lucca-Livorno
Articolo successivoLibertas Basket School Udine: Enrico Beghini sollevato dall’incarico di allenatore U13 ed U15

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here