Fioccano i primi sorrisi in casa rossoblù dopo la prima amichevole dopo la ripartenza, a due settimane dall’inizio del campionato.

Al Palatagliate di Lucca, contro la locale squadra di casa allenata dall’ex coach termale Alberto Tonfoni, la Viking Montecatini gioca una buona prestazione nei due quarti centrali dimostrando di aver raggiunto una condizione accettabile, che ovviamente ha bisogno di essere migliorata ulteriormente.

Il punteggio è stato azzerato dopo ognuno dei quattro tempini giocati, che si sono chiusi così: 21-17, 13-25, 8-21, 22-15. Dal punto di vista statistico, meritano menzione Manetti (17 punti e 6 rimbalzi), Tommei (top scorer con 18 punti e 2 triple) e Zampa (14 punti).

Coach Jack Cardelli non ha potuto utilizzare Guido Meini, che sta risolvendo un leggero problema muscolare. “Per essere la prima uscita dopo una sosta forzata e due settimane di allenamenti, non posso che essere soddisfatto – chiosa il coach rossoblù – ma dobbiamo migliorare ancora molto su tanti aspetti del gioco e aspetti caratteriali. Quando muoviamo la palla e facciamo i nostri giochi le cose vanno bene, ma non dobbiamo mollare di testa e non dobbiamo pensare di essere bravi. La C Gold è un campionato difficile dove ci sono pochissimi margini di errore“.

Il coach della Viking entra più nel dettaglio della gara: “Approccio molle, forse eravamo un po’ tesi dopo tanto tempo senza giocare, poi ci siamo un po’ innervositi per la difesa dura dei nostri avversari. Quando ci siamo sciolti le cose sono andate molto meglio, abbiamo eseguito i nostri giochi con efficacia e in fase difensiva abbiamo compiuto un buon lavoro soprattutto nel terzo quarto subendo solo 8 punti. In attacco abbiamo preso un po’ di ritmo e pur tra tanti errori abbiamo mostrato le cose migliori. Come prima partita dopo tanto tempo non era lecito chiedere di più, ma la strada è lunghissima“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here