Nella prima trasferta stagionale, la Toscana Food Don Bosco gioca una buona partita sul terreno della neopromossa Dany Quarrata, ma alla fine deve arrendersi allo strapotere fisico dei padroni di casa.

I ragazzi di Gabriele Ricci rimangono a contatto dei padroni di casa per tutti i primi 20’ di gioco, tanto che all’intervallo lungo il tabellone recita 45-42 per i pistoiesi. Al rientro dagli spogliatoi, la Toscana Food sembra prendere il controllo della partita, arrivando a mettere il naso avanti, sul 55-53, ed invece ecco il black out di concentrazione che, unito ad alcune discutibili decisioni arbitrali, costa il break che indirizza la partita verso i padroni che casa, avanti di 15 all’ultimo intervallo, bravi a sfruttare la loro superiorità fisica sotto le plance, anche per la pesante assenza, in casa Toscana Food, di Malfatti.

Un margine che la Toscana Food prova a colmare nel quarto finale, senza però riuscirci, complice anche la precisione dalla lunga distanza degli esterni di casa. Tra i singoli, da registrare ben quattro uomini in doppia cifra: Mazzantini, Mori (17 per entrambi), l’ultimo arrivato Morando (16) e Schiano (11).

In sintesi, una buona partita, quella disputata dai rossoblu, con il neo del black out nella seconda metà del terzo periodo, di fatto costato il risultato. Ne è convinto anche il coach rossoblu, Gabriele Ricci, che commenta così il match in terra pistoiese: “Nonostante la sconfitta posso affermare che abbiamo giocato una buona partita, tanto che a metà del terzo quarto siamo riusciti anche a mettere il naso avanti, sul 55-53, poi purtroppo abbiamo accusato un black out, sia in difesa che in attacco, che ci è costato il parziale decisivo nell’economia della partita, nonostante nell’ultimo quarto abbiamo provato a riacciuffare Quarrata.

Considerando anche le assenze di Malfatti e Geromin, i ragazzi hanno risposto bene, facendo una buona partita, anche a livello di mentalità; purtroppo abbiamo pagato alcune distrazioni difensive ed altrettante forzature in attacco, letali contro una buona squadra forte come Quarrata, fortissima sotto le plance e con una buona batteria di esterni. Purtroppo quando eravamo avanti, ci sono state anche alcune discutibili arbitrali; in definitiva, una buona partita, nella consapevolezza di dover limitare quei black out di concentrazione che ci costano il risultato. Adesso tutti in palestra per crescere ancora, in vista della sfida di sabato contro Prato.”

Dany Basket Quarrata – Don Bosco Livorno 98-82
(21-16; 45-42; 74-59)

Quarrata: Biagi 8, Toppo 16, Cannone 19, Rossi 24, Cantrè 1, Agnoloni 10, Riccio 12, Zaccariello 8, Vettori, Cukaj, Frangioni ne, Zucconi ne.

Toscana Food Pallacanestro Don Bosco: Mori 17, Carlotti 6, Maniaci 1, Schiano 11, Morando 16, Ciano 2, Balestri, Mazzantini 17, Apolloni, Ambrogio, Paoli 12, Gamba.

Articolo precedenteA2: Cantù scappa nell’ultimo quarto e vince al PalaCarrara di Pistoia
Articolo successivoA2 femminile: Lidia Gorlin nuovo DS di A.S.Vicenza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here