Era il più classico dei testa-coda del campionato di C Gold ‘Memorial Fathallah’, ma la trasferta di Capo d’Orlando contro l’Orlandina Lab poteva serbare più di un’incognita per il Green Basket Palermo di coach Verderosa, cinica e concreta nel chiudere il discorso già dopo i primi 10’ di gioco. Finisce 54-91 il match della quinta giornata al PalaFantozzi, con i biancoverdi che per la prima volta in stagione raggiungono la vetta solitaria della classifica nel Girone Azzurro.

È una bomba di Buterlevicius a rompere il ghiaccio per i palermitani, che poi si affidano al solito Caronna per trovare il fondo della retina (altri 17 punti per lui a referto questa sera). Moltrasio e ancora Buterlevicius spingono forte, mentre capitan Lombardo piazza la prima delle sue quattro triple totali di serata. Alla giovane Orlandina Lab di coach Brignone vengono lasciate le briciole, con Lorenzo Collovà a segnare gli unici quattro punti dei paladini nel primo quarto (4-26). Coach Verderosa ne approfitta per ruotare tutta la panchina, concedendo importanti minuti di riposo ai ‘senatori’ e mandando in campo i giovani biancoverdi che rispondono presente. Il secondo periodo vede Bruno dettare i tempi di gioco e Caronna e Buterlevicius continuare a colpire. Lombardo infila un’altra bomba, mentre i padroni di casa provano a reagire con Lisica (8 liberi) e i canestri di Romagnolo e Foure. All’intervallo, però, il divario è comunque eloquente tra le due formazioni (17-45).

La ripresa mette in mostra i primi punti in stagione di Audino (7 totali) e il minutaggio significativo offerto da Maisano e, soprattutto, dal classe 2005 Genuardi che piazza due triple nell’arco di dieci minuti. Capitan Lombardo completa la sua gara con le ultime due triple (12 punti a referto per lui), ma è l’atteggiamento dei biancoverdi, sempre sul pezzo e con grande rispetto per l’avversario, a soddisfare coach Verderosa a fine gara.

L’ultimo quarto, apertosi sul 39-76, è puro garbage time con i punti ancora di Caronna, Maisano, Moltrasio e Bruno a chiudere. Per Orlandina Lab è Lisica, insieme a Romagnolo, a produrre qualcosa sulla metà campo offensiva, con i paladini forse eccessivamente puniti dalla maggior fisicità ed esperienza degli avversari palermitani.

ORLANDINA LAB – GREEN BASKET PALERMO 54-91
Parziali: 4-26, 17-45, 39-76, 54-91

Orlandina: Imamovic, A. Collovà, Carlo Stella ne, Pizzurro 8, L. Collovà 5, Foure 2, Salmeri ne, Romagnolo 9, Mazzocchi 4, Lisica 26. All. Brigone

Green: Bruno 16, Maisano 6, Genuardi 8, Signorini 2, Moltrasio 13, Dimarco, Buterlevicius 8, Lombardo 12, Audino 7, Caronna 17, Vucenovic 2. All. Verderosa

Articolo precedenteA1: L’Akronos Moncalieri vince e convince contro Costa Masnaga
Articolo successivoC Silver: Gli Aviators superano una tenace San Lazzaro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here