Dopo il lungo periodo di pausa la Gemini Murano si appresta ad affrontare il nuovo campionato di C Gold con una formazione molto giovane ma esperta.

Coach Andrea Ferraboschi con i suoi ormai tradizionali assistenti Alessandro Bettera e Lorenzo Torcellan, sta allenando un gruppo al completo, con l’ultimo innesto del centro Matej Radunic, croato di 2.08 cm classe 1996, che conosce i campionati italiani per aver giocato in Piemonte, Lombardia e Toscana, dove nella passata stagione, prima della chiusura anticipata, metteva a segno una media di 18,2 punti a gara.

Capitano e punto di riferimento per i tanti giovani, Zeljko Palavra, confermato dopo una stagione da capocannoniere del campionato, interrotta da una frattura alla mano. Dopo l’infortunio è rientrato in tempo per disputare l’ultima partita prima della sospensione. In possesso di un doppio passaporto bosniaco e croato, è un giocatore in grado di ricoprire più ruoli e può condurre in porto partite difficili trasmettendo calma e pazienza alla squadra.

Primo a riconfermarsi per l’attuale stagione, l’ala Davide Bovo che ha ben figurato fin da subito e si è immediatamente integrato nel gruppo al suo arrivo a campionato iniziato la stagione passata. Avendo militato in squadre di A2 e B è un giovane giocatore con un bagaglio di esperienze ragguardevole.

Veterani della promozione dalla C Silver nel 2017/18, Federico Sambucco e Federico Magnanini continuano la loro crescita e sono punti di riferimento stabili nel roster di coach Ferraboschi. Tutti gli allenatori ripongono grande fiducia nelle capacità di questi due giocatori che hanno dimostrato un’evoluzione continua negli anni di permanenza a Murano.

Isolani e anch’essi, nelle rotazioni della prima squadra da alcune stagioni, i 2001 Michele Tosi di Murano e Tommaso Scarpa di Venezia, in cerca per questo campionato di minuti importanti e continuità.

Nuovi innesti che si sono messi in luce durante lo scorso campionato di C Silver: Federico Osellieri, 1998 proveniente dalla capolista Salzano; e Andrea Cardazzo, 1999 in forza a Roncade. Play e guardia rispettivamente, sono giocatori con punti nelle mani che la passata stagione hanno entrambi portato a casa un bottino personale di 13 punti di media partita.

Sempre proveniente da Salzano, dove ha ben figurato per due stagioni, un 2001 che ha disputato campionati DNG con la Reyer: Tommaso Bobbo viene a Murano per il salto di categoria. Dalle giovanili, aggregato alla prima squadra, Filippo Cavalli fa esperienza e prova l’ambiente delle squadre senior.

Ufficio Stampa Gemini Murano                                                                         nella foto cach Andrea Ferraboschi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here