All’esordio in campionato al PalaBerta di Montegrotto Terme, il Guerriero Padova aggiorna a otto la striscia di vittorie consecutive neutralizzando anche il Cus Trieste.

Netta l’affermazione della squadra di coach Fabio Volpato, che può festeggiare nel migliore dei modi il compleanno di capitan Andreaus e che dopo il blitz a Montebelluna si aggiudica a distanza di appena una settimana un altro confronto diretto tra prima e seconda della classe, confermandosi imbattuta in vetta alla classifica di C Gold. In attesa che venga omologato lo 0-20, come da regolamento, a favore della Codroipese sul campo del Piani Bolzano (gara non disputata per assenza del medico) e che lo stesso Montebelluna recuperi il match della prima giornata con il Leoncino Mestre (rinviato all’8 dicembre), l’UBP consolida (almeno momentaneamente) il proprio primato portando a 4 punti il distacco sulle immediate inseguitrici.

Ampie rotazioni e prova di squadra del Guerriero, che non delude le attese del pubblico di Montegrotto mettendo in chiaro le cose già nella frazione inaugurale al cospetto della formazione universitaria, priva del suo miglior giocatore Dagnello e dell’head coach Pozzecco (21-12). Dopo una fase di studio (10-10), gli equilibri cominciano a incrinarsi con due triple di fila uscite dalle mani di Andreani e Chinellato (16-10).

Da quel momento, Padova non si volterà più indietro gestendo di fatto un vantaggio che si assesterà attorno alla doppia cifra. Coach Volpato dà il via alla girandola di cambi già tra primo e secondo periodo, mentre gli ospiti sembrano patire l’assenza dell’ex Virtus Padova Dagnello (squalificato), il suo principale riferimento e terminale offensivo (41-30).

Dopo la pausa lunga, il ritmo si abbassa e anche l’attacco locale tende a rallentare trovando pochi sblocchi nella fase centrale del terzo quarto. Il tap-in di Coppo a fil di sirena equivale a una sorta di scossa (55-43), aprendo un break di 15-0 che chiude la contesa (68-43).

Gli ultimi 10’ di partita si trasformano così in un monologo del Guerriero (parziale: 26-9) che ritocca il massimo vantaggio sul +31 (81-50) entusiasmando il PalaBerta, dove tornerà già domenica prossima per incrociare la matricola San Donà, in occasione della nona giornata d’andata.

GUERRIERO PADOVA – IS COPY TRIESTE 81-52

UNIONE BASKET PADOVA: Stavla 3, Vinciguerra, Chinellato 11, Andreani 9, Maran 10, Coppo 9, Bombardieri 6, Benfatto 1, Andreaus 12, Bruzzese 6, Meneghin 4, Campiello 10. All. Volpato. Ass. Augusti.

CUS BASKET TRIESTE: Gallo 1, Daijaun 8, Zanini 2, Macoratti 4, Tonut 5, Martinuzzi 8, Bianchini 5, Gallocchio 8, Daverda 2, Giampaoli, Vidrini 9, Scoleri. All. Zovatto. Ass. Faraglia.

Arbitri: Tognazzo e Gorza di Padova

credits: UBP

Articolo precedenteA2 Girone Rosso: La Next Nardò crolla a Frosinone. Vittoria della Stella Azzurra 65-62
Articolo successivoA2 femminile: Giovanni Dalla Libera nuovo assistente allenatore della Blue Lizard Basket Capri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here