Firenze si rinforza in attesa della decisione della Federazione in merito al prossimo campionato ed ingaggia Nadia Calamai, un play guardia che non ha bisogno di presentazioni.

Mia mamma mi ha ricordato che circa 15 anni fa’ Coach Stefano Corsini venne a casa nostra per chiedermi di andare a giocare a Ghezzano. A distanza di anni potevamo ora trovarci nei posti più impensabili del mondo a fare altro, ed invece eccoci qui insieme pronti per una nuova affascinante sfida.

Laddove parametri, ripescaggi, passaggi di titoli sportivi sembrano farla da padrone, sono queste le cose che grazie allo sport lasciano il segno nella nostra vita.Nel frattempo ho avuto la fortuna di giocare in tutte le categorie,vincendo la serie C, la B, l’A3 e l’A2 ed arrivare protagonista in A1 quando tutti dicevano che era troppo tardi.

Purtroppo giocando sempre lontano da Firenze e mai con i colori della mia città.Spero che la mia storia possa essere testimonianza del fatto che si può arrivare ai massimi livelli anche iniziando in un campetto abbandonato di periferia, lontano dai parquet delle società blasonate.

Ringrazio Roberto Montesi e Francesco Casini, che sempre mi hanno cercata negli ultimi anni. Il loro entusiasmo e la loro professionalità è sorprendente. Non vedo l’ora di allacciarmi le nuove scarpette che ho già comprato, per ripagare la loro fiducia.

Ufficio Stampa PFF Firenze

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here