Niente da fare per Elite Basket Roma nella semifinale di ritorno della Coppa Lazio.

Nonostante una prestazione di buon livello, soprattutto nel promo tempo, le ragazze guidate in panchina da coach Barberini non sono infatti riuscite a pareggiare il conto dopo il -13 dell’andata e a portare alla “bella” la serie contro Basket Roma. Niente di grave, sia per la forza dell’avversario sia perché lo staff tecnico ha giustamente sfruttato l’occasione per fare qualche esperimento e per dare molto spazio alle più giovani tra le tante giovani del roster.

Eppure l’inizio era stato davvero confortante: a parte il fuggevole vantaggio di inizio partita sul 4-3, Basket Roma soffriva evidentemente il gioco veloce e i tanti ribaltamenti delle giallonere, che con un parziale di 6-0 portavano rapidamente sul 10-0, trainate da un’ottima Arcà, per poi chiudere senza patemi il primo quarto sul +7.

La partita continuava sugli stessi binari anche nel secondo quarto, con le ospiti forse un pelo meno aggressive del solito e le ragazze di casa sempre molto rapide e reattive, con punteggio che procedeva di conseguenza e primo tempo chiuso sul +6 per Elite.

Tutt’altra musica nella ripresa: negli spogliati coach Bongiorno si sarà fatto evidentemente sentire perché Basket Roma rientrava in campo con un piglio diverso e, sfruttando la netta superiorità fisica, martellava un 11-0 che di fatto decideva già la partita. Le padrone di casa provavano a resistere affidandosi a qualche sprazzo di Buscaglione e Introna, rientrando a -3 sul 39-43, ma la partita era ormai segnata e un nuovo parziale di 12-3 per finire il terzo quarto metteva in chiaro che la vittoria sarebbe stata delle ospiti.

Buona, comunque, la reazione di Magistri e compagne negli ultimi dieci minuti, chiusi con un parziale favorevole a dimostrazione che la voglia di non mollare c’è sempre ed è tanta.

ELITE BASKET ROMA – BASKET ROMA 50-66
(17-8, 31-26, 42-52)

Tabellino: Arcà 9, Barsotti, Buscaglione 10, Introna 11, Magistri 2, Mascetti, Mazzali 2, Okereke 6, Panniello 3, Pinfildi 2, Rama, Rossi 5

Articolo precedenteA1 TechFind: San Martino subito con le marce alte. Sassari sconfitta 97-72
Articolo successivoSerie B: La Cipir non trova ritmo e Livorno vince al Pala Don Bosco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here