Futurosa Bluenergy Trieste regola senza troppi patemi le cugine muggesane, in un derby che di fatto dura solo 10 minuti. Troppo ampio il divario fisico e tecnico tra le due formazioni in questa fase di campionato, troppo profonda la panchina Futurosa Bluenergy e la partita si chiude già nel secondo quarto, con un +22 che va progressivamente ad ampliarsi nel corso del match.

La serata è comunque una grande festa del basket femminile, con spalti finalmente molto gremiti: ci sono infatti tutte le ragazze delle giovanili Futurosa e tantissime baby-cestiste delle Scuole (partecipanti al progetto Futurosa-Scuola) a seguire il march e per molte bambine è la prima partita di basket dal vivo.

Futurosa Bluenergy interpreta in maniera magistrale l’incontro, con aggressività, difesa, velocità e transizione: quando la squadra di Scala trova questo approccio finora ha fatto il vuoto contro qualsiasi avversaria.

Parte, comunque, bene l’Interclub Muggia con buoni affondi in 1 contro 1 e buoni movimenti sotto canestro di Giustolisi (che uscirà per un brutto infortunio alla caviglia) e Bric, mentre le rosanero litigano con il ferro e la zona avversaria e non trovano la giusta concentrazione in difesa, chiudendo comunque sul +6 un quarto un po’ sofferto. Dopo il mini intervallo la squadra di Scala cambia approccio e ancora una volta tutto parte da una difesa che non fa più respirare e ragionare Muggia (Bluenergy chiuderà con 18 palle recuperate).

Nei primi due quarti, sale in cattedra Costanza Miccoli, per una dimostrazione da manuale di movimenti da 4 e 5, a beneficio delle tante giovani cestiste presenti: 20 punti nei primi 2 quarti con oltre il 65% dal campo.

Nei secondi 20 minuti la partita rimane su un binario unico, Futurosa scappa e Muggia cerca di contenere il divario, che alla fine recita +52. Tanto spazio per le giovani Futurosa nel secondo e terzo quarto, meno esperienza, ma uguale grinta e determinazione.

Accanto alla prestazione di Miccoli, da citare l’ottima Sofia Carini, che sta rientrando dopo 1 mese ai box per infortunio (chiude con 15 punti e 3/7 dall’arco), e di Sara Fraile in regia, a dare fiato a capitan Croce, e in fase realizzativa (12 per lei con un ottimo 50% dall’arco).

Futurosa Bluenergy guida in solitaria il girone Est Triveneto a punteggio pieno (10 punti), lasciando alle spalle SGT e Giants Marghera a quota 8. Nella prossima giornata di campionato sarà ancora derby, con la SGT che attende la capolista. Il miglior attacco del campionato (Futurosa con 80 punti segnati di media), contro la miglior difesa (la SGT incassa di media 44 punti a partita, contro i 49 di Futurosa), per il primo posto in classifica.

Appuntamento all’Allianz Dome, sabato alle ore 18:30; ingresso 5 € che saranno interamente devoluti in beneficienza all’Associazione GOAP, centro antiviolenza a protezione delle donne che subiscono maltrattamenti.

Futurosa Bluenergy – Interclub Muggia 105-53
Parziali: 21-14; 49-27; 83-36.

Futurosa Bluenergy – Streri 16, Cumbat 4, Castelletto 8, Portelli 2, Croce 7, Fraile 12, Miccoli 28, Grassi 2, Sammartini 11, Carini 15

Interclub Muggia – Biagi 6, Giustolisi 7, Bric 11, Piemonte 9, Dobrigna 2, Roici 3, Battilana, Miccoli 7, Santoro 0, Predonzani 3, Volk 5, Mezgec

Articolo precedenteB femminile: La Iannas Virtus Cagliari non si ferma e batte anche l’Astro 91-30
Articolo successivoC Silver Toscana: Campi Bisenzio vince la resistenza del CMC Carrara dopo un supplementare

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here