Nell’ultima amichevole giocata prima del tanto atteso inizio del campionato, che scatterà sabato prossimo, ieri la Rucker Sanve ha preso la A4 direzione Vicenza per affrontare in un test impegnativo la Tramarossa Vicenza di coach Ciocca, al primo anno sulla panchina biancorossa.

Buone indicazioni quelle raccolte dallo staff tecnico dopo la positiva prestazione vista sul parquet della Tramarossa, compagine rinnovata rispetto alla passata stagione ma che nel precampionato, tra amichevoli e percorso nella Supercoppa, ha convinto gli addetti ai lavori che la danno tra le formazioni di fascia alta del campionato.

La Rucker Sanve gioca un match solido in cui, a sette giorni dal via del campionato e a due settimane dal ritorno a Vicenza quando i punti conteranno davvero, entrambi gli allenatori hanno forse tenuto nascosto qualche asso nella manica, mischiando un po’ le carte per giocarle quando le puntate saranno decisive.

Cinque giocatori in doppia cifra per un attacco che ha chiuso a quota 86, contro una formazione che fa della difesa uno dei cardini della sua filosofia, sono una buona notizia per coach Mian, che ha visto il suo play Tassinari ispirato sia dall’arco sia nel playmaking, Nicoli che cresce ad ogni allacciata di scarpe, Siberna e Malbasa che sono la coppia concretezza e un Vedovato incisivo al tiro.

Assente capitan Rossetto per un leggero risentimento muscolare, con l’amichevole di Vicenza termina questa lunghissima e complicata pre stagione: ora tutte le attenzioni sono rivolte al debutto di Sabato 28 quando al PalaSaccon arriverà la Virtus Padova.

TRAMAROSSA VICENZA – RUCKER SANVE 81-86
Parziali: 20-24; 40-46; 63-65

VICENZA: Zampogna 12, Hidalgo 6, Chiti 7, Bastone 8, Corral 21, Cernivani 13, Petracca 12, Piccoli 2, Contrino, Sequani, Visentin e Costalonga. All. Ciocca

RUCKER SANVE: Tassinari 15, Vedovato 13, Durante 4, Siberna 13, Nicoli 14, Saccon, Malbasa 13, Gatto 9, Bettiol 3, Visentin, Ballaben, Sulina. All. Mian

Ufficio stampa Rucker Sanve                                                                                                         Foto: Incastro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here