Seconda partita nel girone di Supercoppa Centenario per la Pallacanestro Crema e prima trasferta, l’unica fuori regione.

I rosanero targati GreenUp sfideranno la Sinermatic Ozzano, sconfitta a Piadena nel turno precedente. I ragazzi di Eliantonio dovranno dare un seguito alle buone cose viste domenica nel derby vinto contro la Juvi Cremona. Ancora priva di Perez e Bonvini, la formazione cremasca ha però potuto per il resto sperimentare una settimana di allenamenti a ranghi quasi completi, merce rara negli ultimi tempi.

Gli avversari odierni, guidati dal riconfermato coach Grandi, con 21 anni di età media si candidano ad essere una delle formazioni più giovani della categoria. Il capitano Chiusolo con i suoi 29 anni è l’uomo di esperienza ed uno dei tre confermati, insieme a Galassi e Mastrangelo. È tornato alla base anche Folli, non disponibile però per stasera. Da Ruvo è arrivata l’ala Bertocco, già affrontata da Crema in maglia Reggio Emilia. I lunghi sono Lovisotto e Bedin, contro i nostri nelle stagioni passate con Olginate e Lugo. Ha ben impressionato l’ala montenegrina Okiljevic, lo scorso anno a Lucca.

Ozzano gioca un basket veloce e fa dell’aggressività difensiva la propria arma migliore, allungando la difesa a tutto campo. Esperienza e morale fanno di Crema la favorita del match, ma l’inizio partita esplosivo degli emiliani a Piadena deve rappresentare per Del Sorbo e compagni un monito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here