Nella dodicesima giornata del campionato nazionale di serie B la Virtus Kleb Ragusa conquista due punti importantissimi per la classifica e per l’umore imponendosi tra le mura amiche del Pala Padua sul Green Basket Palermo. Partita condotta sempre dagli iblei in tutte le frazioni di gioco e contraddistinta dai 31 punti di Mattia Mastroianni che ha infuocato le plance con i suoi canestri.

Buon inizio di Palermo che arriva al Pala Padua con l’obiettivo di ribaltare la sconfitta subita all’andata. Caridi e Lombardi tingono di verde i primi centri della gara. Mastroianni scalda la mano dalla lunga distanza (3-6) e apre i giochi per i padroni di casa che imbastiscono buone azioni. Simon recupera e scarica per il capitano che in no-look serve Ianelli. È 5-6. Sempre il numero 24 biancoblu imbecca Mastroianni che centra la seconda tripla di giornata e manda per la prima volta avanti i suoi. Palermo pareggia i conti con Boffelli ai liberi (8-8 al 6’) ma è ancora Mastroianni, cecchino dall’arco, a spingere gli iblei.
Gli errori da una parte e dall’altra fermano il tabellone per diversi minuti, poi Boffelli muove il punteggio per Palermo che rimane attaccata e chiude sotto di 3 la prima frazione di gioco.

Ragusa prosegue la striscia positiva nel secondo quarto. Iurato e Sorrentino dalla lunga distanza allungano il gap. Martino prova a tenere in scia i palermitani ma è il capitano biancoblu a salire in cattedra. Inventa l’assist per Salafia che da sotto canestro non può sbagliare e nell’azione successiva spara da lontanissimo per il 26-14 al 15’.
Palermo reagisce all’insegna di Boffelli e Caridi che interrompono la prepotente avanzata dei padroni di casa ed accorciano (32-24). Mastroianni e Sorrentino tracciano ancora la strada della Virtus che tuttavia subisce un parziale di 5-0 che riporta a 8 la distanza tra le due squadre all’intervallo lungo.

Al ritorno dal riposo lungo i ritmi si fanno più serrati e i padroni di casa mettono il piede sull’acceleratore senza guardarsi mai indietro. I ragazzi di coach Bocchino stringono le maglie difensive e con i canestri di Chessari e Mastroianni riportano il gap a due cifre
(46-32). Pronta la risposta palermitana per il -9 al 30’.

L’inerzia della gara rimane in mano agli ospiti che accorciano ulteriormente (55-51). È il solito Mastroianni a spegnere gli entusiasmi di coach Mazzetti trovando tre bombe consecutive (saranno 31 i punti personali al termine della gara) che costringono la panchina palermitana a chiamare il time out sul 64-51. Nei minuti finali la Virtus Kleb controlla il vantaggio acquisito e blinda l’importante successo con il risultato finale di 74 a 57.

«Oggi ho visto – le prime parole di coach Antonio Bocchino a fine gara – una squadra che ci tiene alla propria maglia e che ha lottato fino alla fine per portare il risultato positivo nel proprio forziere. È stata una partita che abbiamo saputo gestire in tutte le frazioni di gioco e in cui abbiamo combattuto senza risparmiarci per l’esito finale. Il lavoro fatto in settimana ha dato i suoi frutti. Dietro c’è un grande lavoro di squadra e al contempo c’è un grande lavoro tecnico individuale che aggiunge valore al sacrificio di tutti in questa società. Adesso non dobbiamo abbassare la guardia e rimanere concentrati per i prossimi incontri che saranno cruciali».

VIRTUS KLEB RAGUSA – GREEN BASKET PALERMO 74-57
Parziali: 15-12; 38-30; 51-42

Virtus Kleb Ragusa: Chessari 9, Dinatale ne, Idrissou 4, Ferlito ne, Simon, Sorrentino 13, Ianelli 2, Canzonieri 2, Kitsing, Iurato 5, Salafia 8, Mastroianni 31. Coach Bocchino

Green Basket Palermo: Drigo 4, Boffelli 9, Guerra 3, Moltrasio ne, Bedetti 7, Lombardo 4, Ben Salem, Caridi 15, Di Marco 2, Martino 7, Gentili 6. Coach Mazzetti

Arbitri: Chiarugi – Giustarini

Ufficio Stampa Virtus Kleb Ragusa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here