Condividerà con Donato Vitale la responsabilità di guidare i compagni sul parquet nel delicatissimo ruolo di playmaker. Gli toccherà, secondo il momento, variare i ritmi o gestire la situazione.

I Lions Bisceglie hanno deciso di puntare su Tommaso Molteni, classe 1999.

Canturino di nascita, cresciuto nel vivaio dello stesso club in cui hanno trascorso importanti stagioni di formazione il suo nuovo compagno di squadra Edoardo Maresca e l’ex nerazzurro Cesare Zugno, una delle sue caratteristiche più marcate è la capacità di mettersi al servizio della squadra grazie a un’ottima visione di gioco.

Il debutto a livello senior in C Silver lombarda con la canotta di Gorla, quindi il salto in B a Piombino, con due annate (o quasi, considerando lo stop forzato dall’emergenza epidemiologica) su buonissimi livelli.

«Sono davvero contento di poter vivere un’esperienza in una società seria, appassionata e ambiziosa come Bisceglie» ha affermato.

«Abbiamo tutti voglia di tornare a giocare, divertirci e far divertire i fantastici tifosi della squadra nerazzurra. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura con la speranza di poterci togliere soddisfazioni importanti».

L’innesto di Tommaso Molteni porta perciò a otto il numero di atleti ufficializzati dal club nerazzurro: oltre al playmaker lombardo, i riconfermati Andrea Chiriatti ed Edoardo Maresca e i nuovi arrivati Juan Caceres, Fadilou Seck, Donato Vitale, Georgi Sirakov e Matteo Santucci.

Ufficio Stampa Lions Basket Bisceglie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here