Secondo successo per l’Apu Old Wild West Udine che supera la Givova Scafati anche in Gara 2 delle semifinali play off di Serie A2 2020-2021. Mvp dell’incontro Dominique Johnson con 19 punti che ha infiammato il PalaCarnera nei minuti finali di un match rimasto apertissimo fino all’ultima sirena.

Confermato anche per Gara 2 il quintetto tipo formato da: Giuri, Johnson, Deangeli, Antonutti e Foulland. Il primo canestro della serata avviene a gioco fermo: dopo cinquanta secondi dalla palla a due Johnson subisce fallo da Benvenuti e fa 1/2 dalla lunetta (1-0), mentre undici secondi dopo Palumbo porta per la prima volta in vantaggio Scafati (1-2). Ancora a segno a Johnson dopo due minuti gioco ma questa volta dall’arco per il +4 a favore dei friulani (6-2). A metà periodo la formazione di Matteo Boniciolli conduce ancora con quattro punti di vantaggio grazie ad Antonutti (10-6). Un minuto dopo Amato fa esplodere il Carnera con una tripla spettacolare che porta a 7 i punti di distacco dai salernitani (13-6). Lo stesso numero 6 bianconero si ripete a 3 minuti dalla prima sirena (16-10). Nel finale Scafati riduce le distanze con Cervi e Rossato e chiude il primo periodo sul 18-16.

In avvio di secondo quarto Cucci pareggia i conti (18-18), ma dopo due minuti la tripla di Italiano e i liberi realizzati da Pellegrino (fallo di Cucci) riportano l’Old Wild West West sul +5 (26-21). Ancora una volta è Cucci a riequilibrare la gara: dopo la tripla di Marino (26-24) il numero 32 gialloblu fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Nobile, 26-26) a sette minuti dalla seconda sirena. Un minuto dopo Musso subisce fallo da Antonutti e trasforma uno dei liberi a disposizione consentendo alla Givova di tornare avanti per la seconda volta (26-27) e a metà periodo Antonutti ribalta nuovamente la situazione (28-27). Lo stesso capitano firma la tripla del +5 (34-29) a 3 minuti e 11 secondi dall’intervallo lungo. Nel finale la formazione di Alessandro Finelli si rifà sotto e avrebbe l’occasione di passare nuovamente avanti, ma Sergio fa 1/3 dalla lunetta (fallo di Antonutti, 35-35). Non sbaglia, invece, Rossato che a un minuto dalla fine del secondo quarto piazza la tripla del 37-38. Con la tripla di Sergio proprio allo scadere, si arriva alla terza frazione sul punteggio di 38-41.

In avvio di terzo periodo si sblocca Mian (40-41) e dopo due minuti Foulland mette a segno il canestro del +1 bianconero (44-43). Dopo quattro minuti di gioco però Scafati torna avanti grazie alla tripla di Musso (46-48) e Foulland impatta dalla lunetta (48-48), facendosi perdonare gli errori precedenti. La partita rimane costantemente in equilibrio: alla tripla di Giuri (51-48), risponde immediatamente Sergio (51-51) che a 3 minuti e 23 secondi dalla terza sirena riporta avanti i campani con un altro tiro dall’arco (53-54). Il numero 20 gialloblu va ancora a segno per il +3 (53-56), a un minuto e 44 secondi dalla fine del periodo Amato pareggia i conti con la terza tripla personale (56-56). Lo stesso play milanese riporta avanti i friulani con la quarta bomba (59-56).

In avvio di ultimo periodo Nobile aumenta il divario dal team di Finelli (61-56) e Antonutti dopo due minuti ribadisce (66-61). A sei minuti dalla fine del match Johnson va in doppia cifra con la tripla che vale il +6 (69-63). A metà periodo la guardia Usa concede il bis (72-65), ma Marino riapre immediatamente la gara, infilando cinque punti in 22 secondi (72-70). L’Old Wild West torna avanti con Antonutti (76-71). Marino accorcia ancora (76-73), ma la schiacciata di Johnson a 2 minuti e 43 secondi dà la giusta scossa al Carnera (78-73). La guardia Usa sbaglia i due liberi successivi, mentre Marino (fallo di Mian) fa 1/2 (78-74). A un minuto dalla fine Mian commette il quinto fallo ed è costretto a lasciare il campo. Cucci trasforma uno dei due liberi (79-75), stesso discorso per Thomas (fallo di Giuri) che dimezza il distacco dai friulani (79-77). Pesantissimi i liberi realizzati da Giuri a 42 secondi dal termine della partita (81-77), mentre Johnson fa 1/2 venti secondi dopo (82-79). A 15 secondi dalla fine anche Cucci è costretto ad abbandonare il campo per il quinto fallo su Giuri (83-79) e Johnson mette l’ultimo sigillo (85-79). Appuntamento a venerdì (palla a due alle 18) al Pala Mangano per Gara 3.

APU OLD WILD WEST UDINE – GIVOVA SCAFATI 85-79
(18-16, 38-41, 59-56)

UDINE: Johnson 19 punti, Deangeli, Amato 12, Schina 1, Antonutti 13, Agbara ne, Mian 4, Foulland 8, Giuri 12, Nobile 7, Pellegrino 2, Italiano 7. All. Matteo Boniciolli.

SCAFATI: Gaines, Musso 8 punti, Palumbo 8, Marino 14, Thomas 14, Cervi 3, Rossato 12, Sergio 15, Benvenuti, Cucci 5. All. Alessandro Finelli.

Arbitri: Catani, Chersicla, Bartolomeo.

Ufficio Stampa APU Udine                                                                                                           (foto Lodolo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here