Il primo tassello che l’Oleggio Magic Basket è lieta di annunciare arriva dalla panchina: Filippo Pastorello è ufficialmente il capo allenatore della serie B.

Arrivato alla corte degli Squali nella stagione 2018/2019, Filippo ha iniziato il suo percorso da terzo allenatore e poi da vice con l’obiettivo, grazie alla formazione di Franco Passera, di raggiungere il ruolo di capo allenatore a partire proprio da questa stagione.

Gli eventi però hanno portato il tecnico lombardo, classe 1988, a frequentare la “primina”, guidando di fatto la squadra fin dall’inizio del campionato e il risultato è stato ottimo: sempre con la presenza costante di Passera, il raggiungimento della salvezza diretta in un anno particolare condito di più ostacoli del solito e con una formazione che ha subito più evoluzioni ma ha sempre fatto valere la forza del gruppo.

Le parole del presidente Mauro Giani: «La 2020/2021 doveva essere una stagione di formazione per Filippo, a fianco di coach Franco Passera, che gli avrebbe al termine consegnato la squadra da capo allenatore; gli eventi hanno voluto invece che affrontasse il tutto subito e Filippo è cresciuto molto, sempre grazie alla presenza di Franco ma di fatto in panchina c’era lui. Per questo, – dice – dopo un anno così non abbiamo avuto alcun dubbio e siamo felici che sia il nostro head coach. Come società e io personalmente credo molto in lui, sposa perfettamente il nostro progetto a partire dal “Work to B”.

Filippo è un ragazzo che merita, ha tutte le caratteristiche per fare bene e a livello tecnico ha forti potenzialità ancora di crescita, saremo al suo fianco per le scelte che farà, come lo siamo stati nella stagione appena passata».

Le parole del coach: «Per me è un piacere e allo stesso tempo un onore essere stato riconfermato, sono grato a tutti, a chi ha avuto fiducia in me a partire dal presidente Mauro Giani, dal Gm Daniele Biganzoli, a Franco Passera che con la sua esperienza e carisma è stato fondamentale per me in questa stagione e spero di poter continuare a imparare da lui anche quest’anno, – dice – siamo solo all’inizio, siamo al lavoro per creare la squadra ma non vedo l’ora di cominciare.

Speriamo in una stagione ancora entusiasmante e che sia con i nostri tifosi, sarebbe un bel segnale di ritorno alla normalità: lo sport è bello perché regala emozioni bellissime, quest’anno sono state tante ma le abbiamo regalate solo a noi, siamo desiderosi di condividerle ancora con le persone che ci vogliono bene».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here