la Withu Bergamo si sblocca in campionato, ed ottiene la prima vittoria stagionale violando il PalaCarnera di Udine battendo l’Old Wild West Udine dopo un supplementare con il punteggio di 83-87.

Due punti meritatissimi, soffertissimi, in una gara che ha avuto un finale da infarto: dopo che per 30’ gli uomini di Calvani stanno saldamente avanti, Udine torna a contatto e scavalca negli ultimi due minuti, Purvis manda la sfida all’overtime con gli unici due punti del quarto e nei 5’ addizionali la Withu ha la forza per riemerge da -7 e trovare la prima gioia stagionale.

Grande merito a tutto il collettivo, dai lunghi Easley, Pullazi e Masciadri (suoi i liberi decisivi), a chi è uscito dalla panchina come Vecerina e Bedini, fondamentali sia in attacco che in difesa. A Udine non basta un Johnson da 24 punti, a cui sono stati affidati tutti i possessi decisivi. Questa vittoria rappresenta il miglior viatico per avvicinarsi al derby contro la BCC Treviglio, in programma domenica 31 gennaio al PalaAgnelli (rinviata Withu Bergamo-Reale Mutua Torino del 27 gennaio).

I gialloneri prendono di petto il match con Masciadri ed Easley, protagonisti del primo allungo (5-12 al 4’). Si gioca sin dalle prime battute su ritmi alti, Udine ritorna immediatamente a contatto grazie a Johnson ed al buon impatto di Mussini dalla panchina, ma Bergamo risponde colpo su colpo: gli esterni di Calvani sanno fare male, ed in chiusura di quarto arriva il primo squillo di Pullazi che dà il nuovo vantaggio esterno (21-25 al 10’).

Il lungo italo-albanese si esibisce nel suo personalissimo show ad inizio di secondo quarto, portando la Withu al +9 (25-34 al 13’), ed il margine si mantiene ed alimenta con tre triple consecutive di Bedini, in risposta ai canestri di Nobile e Mobio (32-43 al 17’). Bergamo è viva ed aggredisce in difesa, Udine invece trova soluzioni estemporanee con il solo Foulland ad andare a referto, mentre Purvis chiude il primo tempo con i punti del 39-49.

Nella ripresa chi entra meglio è Udine, che nel giro di un paio di minuti si riporta a -2, sfruttando un break di 9-0 corroborato da Johnson. Passata la folata, Bergamo si rimette in sesto, le triple di Masciadri e Zugno ridanno 8 punti di vantaggio (54-62 al 26’), Easley sdottora dalla media con un paio di jumper utili per dare a Bergamo il +9 in vista dell’ultimo periodo (61-70 al 30’).

Se per 30’ Bergamo i gialloneri sono stati perfetti in attacco, nell’ultimo quarto la luce si spegne, improvvisamente. Udine risale, impatta a quota 70 e scavalca con Johnson, senza mai uccidere la gara. Bergamo resiste come può, e trova i primi punti del quarto con Purvis a 7” dalla sirena, fondamentali per mandare il match al supplementare, visto che l’ultimo tentativo dall’arco di Johnson non trova la retina (72-72 al 40’).

Ma la guardia americana di casa si prende l’avvio dell’overtime, Udine trova il +6 a metà frazione, ed ha in mano il match-point dopo un antisportivo fischiato a Pullazi. Ma Bergamo resiste anche questa volta, Zugno accorcia dall’arco, Easley fa -2 e dopo un rimbalzo offensivo Vecerina inchioda la tripla dell’incredibile sorpasso (81-82 al 44’). Nell’ultimo minuto non si segna più, Bergamo resta avanti negli ultimi 10” con i liberi di Masciadri e Pullazi trovando il +3, ed i liberi di Masciadri a 2” dalla sirena sigillano l’incontro dopo l’1/2 di Johnson. Si scatena la gioia dei gialloneri in campo, al PalaCarnera finisce 83-87 in favore dalla Withu Bergamo.

Old Wild West Udine – Withu Bergamo 83-87 d1.t.s.
Parziali:(21-25, 39-49, 61-70, 72-72)

Udine: Giuri 2 (1/3, 0/1), Johnson 23 (4/8, 3/12), Deangeli 2 (0/2, 0/2), Antonutti 5 (1/5, 1/1), Foulland 15 (6/11); Mussini 17 (3/8, 2/6), Italiano 2 (0/3, 0/1), Nobile 7 (2/3, 1/1), Pellegrino (0/1), Mobio 10 (2/3, 1/2), Schina ne, Agbara ne. All. Boniciolli

Bergamo: Zugno 8 (1/5, 2/4), Purvis 11 (2/7, 1/4), Da Campo 7 (2/4, 1/3), Masciadri 11 (1/1, 2/4), Easley 16 (7/8); Pullazi 17 (4/4, 2/6), Vecerina 8 (1/6, 1/1), Bedini 9 (3/4 da tre), Parravicini (0/1, 0/1), Seck n.e.. All. Calvani

Ufficio Stampa Bergamo Basket BB14

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here