Leggi tutti i contenuti

Commenti e risultati dopo le gare 4 delle finali playoff del campionato di serie B Old Wild West.

Finali Playoff Serie B – Gara4

Tabellone 1

Ferraroni JuVi Cremona-La Patrie San Miniato 56-47 (Cremona vince la serie 3-1)

La JuVi Cremona fa la storia e per la prima volta approda in serie A2 battendo in un’altra combattutissima gara una San Miniato che può uscire dal campo a testa altissima. Grandissimo equilibrio per tutto il primo tempo con i primi dieci minuti leggermente favorevoli agli ospiti che li chiudono sul 10-14 mentre nella seconda frazione i lombardi ribaltano la situazione portandosi all’intervallo lungo sul +4 (29-25). Si segna poco e la partita rimane giocata punto a punto anche nel terzo periodo e così tutto si decide negli ultimi giri di lancetta. Il capitano della Ferraroni, Elvis Vacchelli (11 con 4/6 dal campo), mette tre incredibili triple consecutive e prova a far scappare i suoi ma la La Patrie risponde colpo su colpo trascinata da un immarcabile Antonio Lorenzetti (18 con 9/15 da due). Il finale ricalca più o meno quanto visto nel terzo atto della serie con Cremona molto più concreta mentre dall’altra parte San Miniato non riesce più a trovare il canestro fallendo ben quattro buone conclusioni prese dalla grande distanza e perdendo un po’
banalmente un paio di palloni. Un canestro di Marco Bona (13 con 5/9 dal campo) e due tiri liberi di Carlo Fumagalli chiudono i conti facendo iniziare la festa del pubblico di casa per una promozione difficilmente prevedibile ad inizio stagione ma che i ragazzi allenati da coach Alessandro Crotti si sono guadagnati con pienissimo merito sul campo mettendosi in mostra nel corso della stagione e finendo i playoff con nove vittorie ed una sola sconfitta.

Tabellone 2

Elachem Vigevano-Gesteco Cividale 56-70 (Serie: 2-2)

Cividale non molla, gioca una gara 4 di altissimo livello soprattutto in difesa e riporta in parità la serie annullando il primo match point per la promozione a disposizione di Vigevano. Dopo un primo quarto molto equilibrato, terminato sul 9-14, gli ospiti allungano con i tiri liberi di Aristide Mouaha e i canestri di Daniel Ohenhen (11 con 5/9 da due) sino al 13-24 al 14′. Dall’altra parte i lombardi restano in qualche modo aggrappati al match con le triple di un ispiratissimo Michele Peroni (20 con 6/13 da tre) per il 27-35 ma, nei due minuti prima dell’intervallo lungo, nuovo break di 0-7 chiuso dalla tripla di Gabriele Miani (10 con 4/9 dal campo) che porta la Gesteco a metà sfida sul 27-42. La Elachem esce dagli spogliatoi credendoci e mette tutto in campo riuscendo a tornare ad un solo possesso di distanza sul 41-44 con un gioco da tre punti di Jacopo Mercante ma ancora una volta in chiusura di periodo è decisivo dall’altra parte Gabriele Miani che con due canestri in fila ridà un po’ di inerzia ai friulani che iniziano l’ultima frazione sul +4 (44-48). Il quarto conclusivo si apre con il decisivo show di Leonardo Battistini (15 con 5/11 dal campo) che segna dieci punti in fila per i suoi in poco più di tre minuti facendoli di nuovo prendere un vantaggio in doppia cifra (47-58) che non molleranno più sino alla sirena finale.

Il programma di gara 5:
22/06/2022 20:00 Gesteco Cividale-Elachem Vigevano (Serie: 2-2)

Tabellone 3

RivieraBanca Basket Rimini-Liofilchem Roseto 71-53 (Rimini vince la serie 3-1)

Dopo 11 anni una piazza storica ed importante per la pallacanestro italiana come Rimini torna in serie A2 e lo fa battendo nettamente in gara 4 Roseto ed aggiudicandosi così la serie per 3-1. Nei primi sette minuti si fa grandissima fatica a segnare sia da una parte che dall’altra (6-6) poi, trascinati da Andrea Tassinari (14 con 6/10 dal campo) e Francesco Bedetti (15 con 4/9 da tre), i padroni di casa mettono a segno un parziale di 14-0 che li porta sul 20-6 ad inizio secondo quarto. La Liofilchem riesce a tornare a -8 (29-21) al 18′ ma il finale di primo tempo è ancora tutto favorevole ai romagnoli che vanno all’intervallo lungo sul 34-21. Ci si aspetta la reazione degli abruzzesi ed invece la RivieraBanca continua a giocare in maniera efficacissima il proprio basket e, con le triple di Francesco Bedetti, Stefano Masciadri e Andrea Saccaggi, tocca il +20 sul 43-23. Nonostante la doppia doppia di Valerio Amoroso (16+12r con 6/13 dal campo) e la buona prova di Alfonso Zampogna (11 con 4/8 dal campo), Roseto non riesce più a rientrare nel match ed alza con largo anticipo bandiera bianca di fronte ad una squadra, quella allenata da coach Mattia Ferrari, inarrestabile e che conquista dunque una sudata quanto meritatissima promozione per una società che ambiva almeno dall’anno scorso al salto di categoria ma che poi, causa covid, ha addirittura dovuto rinunciare a disputare i playoff e che però 365 giorni dopo si prende la propria rivincita con gli interessi riportando Rimini in serie A2.

Tabellone 4

Real Sebastiani Rieti-Moncada Energy Agrigento 73-63 (Serie: 2-2)

Il coach della Sebastiani Rieti era stato chiaro dopo gara 2 dicendo di essere convinto di tornare a giocarsi ad Agrigento la promozione e così è stato visto che i suoi hanno bissato il successo interno di venerdì riportando in parità la serie sul 2-2. Meglio i siciliani nel primo tempo mentre nel terzo quarto i padroni di casa sembrano più decisi ma la partita resta apertissima ed equilibratissima sino ai due minuti e mezzo conclusivi quando a fare la differenza sono i top player dei laziali che si portano sul +8 (64-56) con una tripla di Klaudio Ndoja (20+10r con 7/11 dal campo) e un canestro di Mario Ghersetti (16+12r con 7/13 da due), un distacco che gli ospiti non riusciranno più a ricucire. Da sottolineare nelle fila di Agrigento l’assenza ancora una volta di Albano Chiarastella che però molto probabilmente sarà in campo per il decisivo match e le buone prove comunque di Alessandro Grande (14 con 6/17 dal campo) e Lorenzo Ambrosin (13 con 5/10 dal campo).

Il programma di gara 5:
22/06/2022 20:30 Moncada Energy Agrigento-Real Sebastiani Rieti (Serie: 2-2)

Articolo precedenteFinali Nazionali U17 Eccellenza: Derthona sconfitto da Cantù all’esordio
Articolo successivoAlfa Basket Catania: Ottima prova degli Esordienti nelle Finali Regionali Jamboree
Simone Franco, classe '79, appassionato di tutti gli sport in particolare del meraviglioso gioco della pallacanestro dalle categorie minori alla NBA. Scrivo liberamente fin da ragazzo e da qualche anno ho realizzato il mio sogno di poter condividere con gli altri le emozioni che regala una partita di basket ed ora sono entusiasta di poterlo fare anche attraverso Basketworldlife.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here