La Vigor Basket Matelica ufficializza l’ingaggio per la stagione 2022/2023 di Emmanuel Enihe. Ala classe 1998, 199 centimetri di altezza, arriva dai Lions Basket Bisceglie (Serie B, girone D).

Nato a Roma, è cresciuto cestisticamente nel settore giovanile dell’Esquilino Basket. All’età di 17 anni si concretizza il suo passaggio all’Eurobasket, con la quale, oltre a terminare il percorso giovanile, muove i primi passi in prima squadra. Nel 2015/2016 colleziona cinque presenze e 10 punti complessivi con la squadra che concluderà la stagione guadagnandosi la promozione in Serie A2, anche se la sua prima vera stagione senior è quella successiva, in canotta Taranto, sempre in Serie B: i suoi 2,5 punti e 2,0 rimbalzi non bastano ad aiutare i pugliesi ad evitare la retrocessione e così nell’estate 2016 sale a nord, a Moncalieri.

È la stagione dell’esplosione per il neo vigorino, che produce 9,5 punti e 6,6 rimbalzi, una delle poche note liete nella brutta stagione dei piemontesi. Nel 2018/2019 è a Crema, che aiuta a centrare la salvezza con una solida annata da 8,0 punti e 5,8 rimbalzi, mentre nel 2019/2020 veste la casacca di San Miniato, capolista del girone A al momento dello stop causa covid: per Emmanuel 9,1 punti e 5,1 rimbalzi lo confermano giocatore di categoria sempre più affidabile.

La stagione 2020/2021 è quella del secondo campionato vinto, il primo però da vero protagonista: Nardò vola verso una impronosticabile promozione in Serie A2 e lui ci mette 6,6 punti e 4,8 rimbalzi. La scorsa stagione lo vede restare in Puglia, spostandosi però verso nord: a Bisceglie, compagno di squadra dell’altro neo biancorosso Seck, fattura 9,5 punti, 4,8 rimbalzi e pure 1,2 assist. Fisicità, atletismo ma anche una sempre maggiore sicurezza nel gioco perimetrale fanno di Enihe una sicurezza per il reparto lunghi della nuova Halley.

Queste le sue prime parole da giocatore della Vigor: «Sono molto contento di questa opportunità e della scelta che ho fatto. Mi hanno parlato molto bene della società, che dopo la bellissima scalata dell’anno scorso ha ancora voglia di crescere. L’obbiettivo di quest’anno sarà quello di portare ancora più entusiasmo nella piazza e ulteriore mentalità vincente».

Così coach Lorenzo Cecchini: «Vicino a Seck volevamo un giocatore più tecnico, con raggio di tiro dall’arco, una caratteristica che ha migliorato anno dopo anno, e capacità di mettere palla a terra. Ha esperienza “vera” in squadre di alto livello in questo campionato, dividendo spesso il campo con lunghi di grandissimo spessore. Per lui dovrà essere una stagione di conferme, visto che è già un giocatore importante e affidabile per la categoria».

Questo il commento del GM Stefano Bruzzechesse: «Emmanuel va a coprire uno dei ruoli storicamente più complicati, dove negli anni passati ci siamo rivolti sempre al mercato degli stranieri. Nonostante abbia solo 24 anni, ha già avuto esperienze importanti, vedi la vittoria della B con Nardó, ma al di là di questo siamo convinti che possa fare un ulteriore step nella sua crescita come giocatore qui con noi».

Photocredits: Cristina Pellegrini (Lions Basket Bisceglie)

Articolo precedenteA2 femminile: Terza conferma per il CUS Cagliari. Arianna Puggioni ancora in rossoblù
Articolo successivoBergamo Basket 2014: Un altro anno in giallonero per Guglielmo Sodero

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here