Un inizio shock da – 13 al termine della prima frazione non ha impedito alla Pallacanestro Crema di cogliere il secondo successo in campionato, il primo in trasferta, battendo sul filo di lana la neopromossa Secis Jesolo.

I ragazzi di Ghizzinardi, in un incontro a basso punteggio terminato 61 a 58, hanno sfruttato in fase realizzativa la consueta vena di Venturoli, ben coadiuvato da un Bianconi da 21 punti, decisamente salito di condizione dopo gli acciacchi di inizio stagione.
Come detto, l’inizio non è stato dei migliori per i rosanero.

Due minuti e 47″ a retine inviolate fanno capire che non sarà un match da fuochi d’artificio.Un canestro di Rossi a metà quarto dà il primo vantaggio in doppia cifra a Jesolo (14-3). La tripla di Sipala chiude il primo quarto sul 20 a 7 per Jesolo.

Da lì in avanti Crema si scuote e combatte punto a punto con gli avversari. I padroni di casa arrivano anche al +14 (31-17) ma poi Del Sorbo e compagni chiudono il tempo sul 33 a 25 ed il match è riaperto.

Terzo quarto sostanzialmente equilibrato, con Crema che arriva anche a -2 ma alla fine rosicchia solamente un punto, visto che al 30′ il risultato è di 45 a 38, con i rosanero che subiscono la tripla di Favaretto a fil di sirena.

Jesolo sembra poter resistere, una tripla di Bovo dà nuovamente il +10 ai suoi, ma i ragazzi di Ghizzinardi hanno la forza di reagire. Due triple di Venturoli e Luca Montanari aprono il parziale di 11 a 0 in favore di Crema che sposta l’inerzia del match. Due liberi di Bianconi danno il primo vantaggio esterno a 3′ dalla fine. Le sue squadre lottano punto a punto, con Jesolo che trova la tripla del vantaggio a 28″ dal termine con l’ex cremasco Bovo. Quando mancano solo 10″ Bianconi replica dall’arco, mentre la mano di Rossi trema in lunetta. Lo 0 su 3 della guardia di Jesolo consegna la partita a Crema, che trova l’ultimo punto dalla lunetta con Bianconi.

Soddisfatto dei due punti coach Marcello Ghizzinardi: “Anche stavolta, come settimana scorsa, siamo stati bravi a non arrenderci mai. Non è stata una gran partita dal punto di vista tecnico, abbiamo iniziato male, eravamo poco intensi, abbiamo subito la loro fisicità. Ci diamo un po’ troppo pianto addosso per i primi tre quarti, poi abbiamo trovato il modo di vincere una partita importante. Abbiamo preso due punti in trasferta e fatto fruttare la vittoria di domenica scorsa. Ora dobbiamo recuperare le energie, oggi sono stati protagonisti giocatori che ultimamente non lo erano stati ed anche questo è importante.”

Secis Jesolo – Pallacanestro Crema 58-61
(20-7, 13-18, 12-13, 13-23)

Secis Jesolo: Dorde Malbasa 13 (6/10, 0/1), Tommaso Rossi 11 (3/7, 1/6), Davide Bovo 11 (2/6, 2/4), Mattia Favaretto 8 (2/7, 1/4), Simone Rosada 6 (2/2, 0/4), Andrea Sipala 5 (1/7, 1/3), Paolo Busetto 4 (1/1, 0/2), Nicola Maestrello, Alessio Bolpin (0/1, 0/0), Federico Grani, Wassim Edraoui

Pallacanestro Crema: Corrado Bianconi 21 (2/3, 3/5), Niccolò Venturoli 16 (2/3, 4/7), Luca Montanari 8 (2/4, 1/3), Stefano Cernivani 7 (2/7, 0/3), Alessandro Esposito 6 (3/9, 0/3), Fadilou Seck 2 (0/1, 0/1), Pietro Del sorbo 1 (0/2, 0/1), Lorenzo Ziviani (0/2, 0/4), Fabio Montanari 0 (0/1, 0/2), Jordan Mercado Sanchez, Matteo Guerini, Thomas Carinelli

Articolo precedenteA2: Nardò trionfa su Cento e resta imbattuta
Articolo successivoSerie B: La Pielle Livorno si arrende nel finale a San Miniato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here