Seconda gara di campionato e seconda vittoria per i Legnano Knights, che hanno la meglio di una squadra solida e molto consistente come l’Use Empoli.

Legnano parte subito forte nella prima frazione del match, con Tommaso Marino che segna 8 punti nei primi due minuti, indirizzando in qualche modo l’andamento della contesa. Dal punto di vista offensivo i Knights dimostrano che alcuni meccanismi stanno già producendo frutti interessanti e ad approfittarne principalmente è Sebastiano Bianchi. Altra partita assolutamente convincente per lui, da 25 punti e 8 rimbalzi (32 di valutazione) e percentuali dal campo di prim’ordine. Dopo 10 minuti di gioco, il punteggio è 31-21 in favore dei ragazzi di coach Eliantonio, ma Empoli dimostra in modo concreto di non volerci stare, trascinata dalle giocate di Restelli e Antonini che tengono a galla Empoli alternando giocate vicino a canestro a conclusioni da oltre l’arco.

L’andamento del match non subisce grandi cambiamenti, con i padroni di casa che controllano le varie situazioni e gli avversari che provano a cambiare ritmo e a mettere in difficoltà i Knights con l’alternanza delle difese, a uomo e a zona.
Marino continua a dispensare assist ai compagni e, nel frattempo, salgono di livello Terenzi e Casini. Lo stesso avviene, dall’altra parte, per De Leone, ma a mancare sono Berti e Sesoldi, che non riescono a cambiare marcia e ad incidere come sono spesso e volentieri chiamati a fare.

Anche le percentuali premiano i padroni di casa, con un 20/35 da due punti e un 14/28 dalla distanza, frutto di scelte accurate in attacco e poche forzature per andare al tiro da tre punti. Qualche sbavatura difensiva di Legnano permette agli avversari di rimanere in partita, ma con il passare dei minuti e dei possessi il divario si allarga, portando il distacco a rimanere costante attorno ai 20 punti.

Nell’ultima frazione, Empoli alza il piede dall’acceleratore, commettendo errori grossolani e non riuscendo a ricucire lo strappo. Legnano ne approfitta, per archiviare la questione e dare spazio alla parte giovanissima del roster, con il punteggio finale che dice 90-68 in favore della squadra di coach Eliantonio.

Due partite e 4 punti conquistati per i Knights, mentre Use Basket accusa il primo stop dopo la convincente vittoria contro Piombino. Per Legnano, oltre ai 25 punti di Bianchi, ce ne sono 18 di Terenzi, 16 punti e 9 assist di Marino e 12 di Casini. Per Empoli, invece, spiccano i 19 punti di De Leone, i 16 di Antonini e i 13 di Restelli.

Prossimo appuntamento sabato sera, alle ore 21:00 contro Omnia Pavia, al PalaRavizza

3G ELECTRONICS LEGNANO – USE COMPUTER GROSS EMPOLI 90-68
(31-21, 24-18, 19-11, 16-18)

3G Electronics Legnano: Sebastiano Bianchi 25 (8/9, 2/5), Diego Terenzi 18 (3/5, 3/6), Tommaso Marino 16 (2/5, 4/7), Juan marcos Casini 12 (0/1, 4/6), Edoardo Roveda 8 (3/5, 0/1), Manuele Solaroli 6 (3/6, 0/1), Giacomo Leardini 5 (1/4, 1/3), Leonardo Ferrario(0/1, 0/0), Paolo Pisoni, Matteo Bassani (0/0, 0/1), Stefano Dell’acqua, Janko Cepic

Use Computer Gross Empoli: Matteo De leone 19 (8/11, 0/0), Alessandro Antonini 16 (2/5, 4/7), Lorenzo Restelli 13 (3/5, 1/2), Francesco Falaschi 7 (2/8, 1/1), Filippo Guerra 6 (3/7, 0/5), Luca Digno 4 (2/3, 0/2), Simone Berti 3 (0/1, 1/5), Daniele Sesoldi (0/1, 0/1), Riccardo Balducci (0/2, 0/1), Matteo Calugi

Articolo precedenteA2: Buona la prima “on the road”. L’Assigeco Piacenza vince al Biella Forum
Articolo successivoSerie B: La Virtus Civitanova vince nel finale la resistenza della Sutor 67-52

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here