Sabato sera, alle 20, la Lapietra Monopoli ospiterà la Virtus Kleb Ragusa. Sabbatino proverà ad essere della partita.

Anticipo serale per la Lapietra Action Now Monopoli: la formazione di Carolillo anticiperà a sabato sera (palla a due alle 20) il match interno valido per la terza giornata contro Ragusa. Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta: Monopoli a Salerno, i siciliani in casa contro i Lions Bisceglie.

Ed è conto alla rovescia per cercare di recuperare il play classe ’92 Nunzio Sabbatino, che dopo l’infortunio alla mano subìto in fase di preparazione, smania dalla voglia di tornare sul parquet a dare una mano ai suoi compagni: “Mi manca il parquet, mi manca interagire con miei compagni di squadra, mi manca tutto! Purtroppo, il fastidioso infortunio alla mano non mi ha permesso di fare niente, se non correre a parte. È stata dura ed è dura tutt’ora– ribadisce Sabbatino- e non vedo l’ora di tornare in campo.

Sono fiducioso: questa settimana stiamo valutando come risponde la mano, rispettando i tempi clinici, per capirne la reazione mettendola sotto stress. Decideremo tra venerdì e sabato mattina se rischiare già sabato sera ed eventualmente quanti minuti. Il campionato è lunghissimo e ci sarà modo di rifarsi: mi dispiace aver perso la prima parte, molto importante per l’integrazione nel gruppo e nel sistema di gioco. Poi, sempre meglio che sia capitato all’inizio e non nelle fasi cruciali del campionato”.

Da fuori, Sabbatino ha visto così le prime due partite della Lapietra: “Il giudizio è sicuramente positivo. Abbiamo vinto la prima partita contro una squadra costruita per arrivare almeno tra le prime quattro, Sant’Antimo, e abbiamo dato un gran segnale al campionato. Dall’inizio abbiamo avuto una serie di problemi fisici, con tanti acciacchi, e non ci siamo mai allenati al completo, per cui la vittoria contro Sant’Antimo vale doppio. Contro Salerno è andata come è andata ma ci rifaremo sicuramente”.

Sabato sera arriva Ragusa: “E’ una squadra che ha confermato gran parte del gruppo dell’anno scorso, aggiungendo alcuni elementi di spessore. Ma il nucleo principale è quello dell’anno scorso. La loro forza è l’intensità difensiva, corrono, difendono mettendo le mani addosso: noi dovremo essere bravi ad entrare subito concentrati e fare la nostra partita”.

Con la sua assenza, le chiavi della regia sono passate a Mickey Laquintana: “E’ stato bravissimo. Si è trovato in una situazione difficile, sapendo di non avere cambi nel suo ruolo per farlo rifiatare durante le partite. Ha risposto molto bene nonostante la giovane età”.

Appuntamento sabato sera alle 20 alla Tensostruttura di via Amleto Pesce, dunque, per Monopoli-Ragusa.

Articolo precedenteGiovanili Derthona: Partenza lanciata per U19 e U17 Eccellenza all’esordio nei campionati
Articolo successivoBasket Trieste: Nuovo arrivo nel vivaio. Ecco Massimiliano Obljubech

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here