La Pallacanestro Trieste ufficializza il ritorno di Hrvoje Perić in biancorosso, che arriva con la formula dell’ 1 mese + 1 mese per far fronte al recente infortunio di Gražulis, come ha ricordato il presidente Mario Ghiacci:

Andrejs ha avvertito un forte dolore alla fine dell’allenamento di venerdì e come abbiamo poi comunicato né le terapie conservative né esercizi mirati hanno aiutato a risolvere il problema. La decisione più saggia che si poteva prendere, ovviamente in accordo con l’atleta e con il coach, è stata quella di intervenire chirurgicamente, già domani, nella clinica Salus di Reggio Emilia affidandoci al dott.Rocchi. Spiace non poterlo avere in Coppa, ma approfittare anche delle due settimane senza impegni di campionato per recuperare ci è sembrata la strategia migliore.

L’ho detto e lo ripeto, obiettivo principale rimane il campionato, ma ciò non toglie che andremo a Milano per voler giocare la nostra pallacanestro e per toglierci delle soddisfazioni, inserendo questa manifestazione nel nostro processo di crescita. Proprio per questo motivo posso ufficialmente annunciarvi che, siamo tornati sul mercato per far fronte all’infortunio di Andrejs ed è con piacere che do il bentornato ad una vecchia conoscenza di questo parquet, Hrvoje Perić, che si è dimostrato entusiasta di tornare qui. Con lui abbiamo trovato l’accordo su un contratto con la formula di 1 mese + 1 mese. Tutti conoscono le sue caratteristiche e quanto possa tornare utile alla causa. Ci tengo a ribadire anche di quanto questa società si dimostri ancora una volta attenta, reattiva e sensibile alle necessità della squadra e per questo voglio ringraziare il Consiglio di Amministrazione, che non ha mai fatto mancare il suo appoggio in queste decisioni“.

L’arrivo di Peric porta qualità ed esperienza – ha aggiunto coach Eugenio Dalmassonè un giocatore più interno rispetto ad Andrej, un giocatore di cui conosciamo e di cui apprezziamo i movimenti, il lavoro sul piede perno vicino a canestro. Cercheremo di sfruttare queste caratteristiche qui. Adesso la priorità è metterlo in campo, lui mi ha assicurato di stare bene, poi durante la pausa delle nazionali cercheremo di inserirlo in squadra e sfruttare i 10 giorni che ci separano dal campionato per aumentarne il minutaggio. E’ un giocatore di talento ed esperienza, che conosce il sistema di lavoro e molti dei suoi compagni. Lo stop di 4/6 settimane di Andrej gli permetterà di mettersi da subito in gioco, per arrivare alla ripresa del campionato con un’arma in più“.

Credits: Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here