Saranno dunque Milano e Pesaro oggi alle 18.15 al Forum di Assago a contendersi la finalissima di Coppa Italia.

L’ Armani Exchange Milano, che in campionato sta dominando la stagione, parte con i favori del pronostico, mentre la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro si è confermata una bella realtà della stagione ribaltando, nel cammino di coppa, i pronostici che erano tutti per Sassari, nei quarti, prima e Brindisi, in semifinale, dopo.

In campionato le due formazioni si sono già affrontate una volta il 3 gennaio al Forum, con Milano che a vinto in rimonta 97-93 con un parziale da 33-21 nell’ultimo quarto.

Tornando alle partite di ieri, l’Olimpia Milano, dopo un primo tempo equilibrato (42-38) domina la prima semifinale, grazie ad un devastante secondo tempo da 54-27 grazie alla grande prestazione di Sergio Rodriguez (22) e mettendo a referto altri 3 giocatori in doppia cifra: Shields 12, Hines 14, Datome 13.

Più interessante e più incerta la seconda semifinale che viene decisa solo nel minuto finale di gara. Inizio di parziali e controparziali con Brindisi, che alla prima sirena è sotto di 3 (13-15). Nel secondo quarto Pesaro prova a scappare, con Brindisi che fa molta fatica a trovare la via del canestro. All’intervallo lungo Pesaro è avanti 28-41. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia e Pesaro trova il massimo vantaggio sul 33-50 grazie alle triple di Carlos Delfino e Tambone.

Nel momenti di massima difficoltà Brindisi si ricompatta e piazza un parziale di 10-0 che rimette in gioco i pugliesi che chiudono il quarto sotto di 7 punti (43-50). L’ultima frazione si apre con Brindisi che tenta di rientrare in partita. Gioco da 4 punti di Justin Robinson che respinge il rientro dell’Happy Casa che non molla e con Visconti e Thompson firma il -4 (54-58). La partita adesso è bellissima ed intensa e Pesaro trova ossigeno dalla tripla di Justin Robinson del 68-59 ed allunga con  Filloy sul +11. Partita finita? Assolutamente no! Brindisi piazza un nuovo parziale di 10-0 che la riporta a -1 (69-70) a 40 secondi dalla sirena. Pesaro nell’azione successiva sbaglia, Visconti perde il pallone e Krubally commette fallo antisportivo su Delfino che con freddezza chiude i conti dalla lunetta.

Tabellini

Armani Exchange Milano – Umana Reyer Venezia  96-65
(20-25, 42-38, 72-49)
Milano Punter 2, Leday 16, Moretti, Moraschini 3, Rodriguez 22, Biligha 6, Cinciarini 2, Delaney 4, Shields 12, Hines 14, Datome 13, Wojciechowski 2. Allenatore: Messina
Venezia: Casarin 4, Stone 3, Bramos 7, Tonut 14, Daye 2, De Nicolao 7, Campogrande 2, Clark 3, Chappell 5, Mazzola, Cerella, Watt 18. Allenatore: De Raffaele

Happy Casa Brindisi – Carpegna Prosciutto Pesaro  69-74
(12-15, 28-41, 45-52)
Brindisi: Motta ne, Krubally 1, Zanelli 3, Visconti 8, Gaspardo 6, Thompson 19, Cattapan ne, Guido ne, Udom 9, Bell 3, Perkins 16, Willis 4. Allenatore: Vitucci
Pesaro: Drell 3, Filloy 8, Cain 6, J. Robinson 23, Tambone 6, Mujakovic ne, G. Robinson 5, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 3, Zanotti 10, Delfino 10. Allenatore: Repesa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here