La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro gioca una buona partita ma non riesce a conquistare i due punti. Il match a porte chiuse che apre il campionato 2020/2021 va al Banco di Sardegna Sassari che vince alla Vitrifrigo Arena per 85-95.

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro manda in quintetto Robinson, Massenat, Filipovity, Delfino e Cain. Coach Pozzecco risponde schierando Spissu, Bilan, Kruslin, Bendzius e Burnell.

I primi due punti del nuovo campionato portano la firma di Filipovity autore di una bella entrata in area. Dai 6.75 va a segno capitan Delfino per il 5-2. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro allunga con la schiacciata di Cain che vale il +5. I biancorossi giocano bene in velocità e con Cain toccano il primo massimo vantaggio (9-2). Bilan e Bendzius accorciano le distanze ma Massenat porta di nuovo a cinque i punti di vantaggio per i padroni di casa (11-6). Coach Pozzecco chiama timeout a 4’29” dalla prima sirena ma i pesaresi non si fermano e con la tripla di Robinson e la schiacciata di Zanotti volano a +12 (20-8). L’ex Pusica a 1’04” dalla fine del primo quarto realizza e subisce il fallo di Robinson. Justin pochi secondi dopo piazza una grande bomba che vale il 23-14. Pusica firma altri tre punti a cui però risponde sulla sirena di fine primo quarto dai 6.75 Ariel Filloy. Dopo i primi dieci minuti la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è avanti 26-18.

Il secondo quarto inizia con i due punti di Cain per il 28-18. I sardi riducono in parte lo svantaggio ma l’argentino è bravo a prendersi un fallo sul tentativo da tre punti. Il numero 8 dalla lunetta fa 3/3 e a 7’05” dall’intervallo il tabellone è sul 33-22 in favore dei ragazzi di Coach Repesa. Pusica firma un’altra tripla a cui però risponde subito dopo Matteo Tambone per il 36-25. Nel Banco di Sardegna entrano Spissu e Bilan al posto di Gandini e Burnell. Massenat è bravo a realizzare allo scadere dei 24 secondi: a 4’41” dalla sirena di metà gara la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è avanti 38-29. Cain da sotto conclude al meglio una splendida azione, dall’altra parte è Bilan a firmare il -7 sassarese. Coach Repesa decide di chiamare timeout a 1’37” dalla sirena che porta all’intervallo. Burnell da sotto segna il -2. Il primo tempo si chiude con la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro in vantaggio per 42-40.

Si torna sul parquet e il match riparte con la tripla di Delfino e il canestro di Filipovity per il 47-42. Il numero 35 realizza il 52-48 di metà quarto e subito dopo è Robinson a piazzare la grandissima tripla che vale il 55-48. Spissu risponde dai 6.75. Bendzius da tre riporta Sassari a -1, Bilan firma il primo sorpasso di serata. Coach Repesa chiama timeout a 3’24” dalla terza sirena sul 57-58. È la tripla di Zanotti a riportare avanti i biancorossi, ma subito dopo Burnell colpisce sulla sirena dei 24 secondi per il nuovo vantaggio biancoblu. Kruslin da tre punti realizza il 62-64 a 1’40” dalla fine del terzo quarto. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è in bonus e Sassari si porta sul +4, Robinson però in penetrazione è inarrestabile: realizza e subisce il fallo di Treier (64-66). Filipovity mette a segno la bomba del sorpasso a cui però replica subito Bendzius (67-69). A sette decimi dalla fine del quarto la terna arbitrale fischia fallo ai danni di Treier che manda in lunetta Robinson per tre tiri liberi. Justin fa 2/3: alla fine del terzo quarto il tabellone è sul 69-69.

Gli ultimi dieci minuti partono con i due punti di Treier e la tripla di Filipovity (72-71). Il match prosegue tra sorpassi e controsorpassi, Tambone si inventa un gran canestro sullo scadere dei 24 secondi per il nuovo +1. Bilan con quattro punti consecutivi riporta avanti il Banco di Sardegna (76-79). Coach Repesa chiama timeout a 4’59” dalla sirena finale. Massenat pareggia dall’arco ma poi Bendzius va a segno sempre dai 6.75. È ancora Frantz a riportare i pesaresi a -1. Il tapin di Burnell vale l’81-84 al 37′. Il numero 20 ospite a 70 secondi dal termine firma l’81-88. Massenat realizza il -5, dalla lunetta Spissu fa 2/2. Robinson commette fallo in attacco sul numero 0 sardo. Bendzius ruba palla e va a segno per l’83-93 a 25 secondi dalla fine. Bilan manda in lunetta Tambone che fa 2/2. Gli ultimi due punti del match che si chiude sull’85-95 li firma Bilan dalla lunetta.

Il miglior realizzatore tra i pesaresi è Justin Robinson autore di 15 punti. Nel prossimo turno valido per la seconda giornata di andata i biancorossi saranno impegnati sul parquet del PalaBancoDesio per affrontare l’Acqua San Bernardo Cantù: palla a due alle 20:45 di domenica 4 ottobre con diretta su Rai Sport +HD, Eurosport Player e Radio Incontro Pesaro.

A fine gara Coach Jasmin Repesa commenta il match contro il Banco di Sardegna Sassari: “Hanno meritato la vittoria, non sono soddisfatto perché è vero che Sassari è una squadra più atletica rispetto a noi ma subire 95 punti giocando in casa. Questo non va bene, abbiamo subito troppi canestri e molti punti con passaggi facili. La difesa non è stata del livello necessario per vincere contro una squadra come Sassari. Questo non ci ha permesso di vincere, la difesa non è stata connessa e nemmeno fisica. Non ci sono stati tagliafuori e non abbiamo tenuto l’uno contro uno. Serve molta più aggressività per impedire all’avversario di muovere la palla”.

BASKET PESARO – DINAMO SASSARI 85-95
Parziali:(26-18; 42-40; 69-69)

BASKET PESARO: Drell, Massenat 13, Filloy 8, Calbini ne, Cain 10, Robinson 15, Tambone 9, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 13, Zanotti 5, Delfino 12 Coach: Repesa

DINAMO SASSARI: Spissu 12, Bilan 16, Treier 2, Pusica 15, Kruslin 7, Devecchi, Re ne, Burnell 18, Bendzius 23, Gandini 2, Gentile ne, Tillman ne Coach: Pozzecco

Arbitri: Lanzarini, Bongiorni, Boninsegna

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro                                                                         Foto: Luca Toni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here