Domani riparte il campionato di Serie A di basket in carrozzina dopo due settimane di stop e lo fa con un anticipo degli incroci delle prossime semifinali di Coppa Italia del 20 marzo; un doppio scontro diretto in testa alla classifica che può essere già determinante nella definizione delle posizioni di testa in ottica playoff Scudetto: prima il derby dell’Adriatico tra S. Stefano Avis e Deco Group Amicacci Giulianova (ore 17) e poi in serata la UnipolSai Briantea84 Cantù che ospita il GSD Porto Torres (ore 20.30).

I campioni d’Italia in carica del S. Stefano Avis, a punteggio pieno dopo otto vittorie consecutive, sono gli unici di questo quartetto di squadre a non aver affrontato l’impegno europeo nello scorso weekend: gli avversari di giornata dell’Amicacci Giulianova, qualificati alle finali di EuroLeague, arrivano nelle Marche sull’onda dell’entusiasmo di un buon risultato nei preliminari di Champions e di due vittorie consecutive in campionate che sono valse la rimonta fino al quarto posto, con conseguenze accesso alla Final Four di Coppa Italia. Di contro, il S. Stefano Avis vuole sigillare il proprio primato, riprendendo la marcia fin qui perfetta in campionato, per approfittare del contestuale scontro diretto tra le due inseguitrici più dirette.

Alle 20.30 infatti a Meda si sfidano la seconda e la terza in classifica, rispettivamente GSD Porto Torres e UnipolSai Briantea84 Cantù, appaiate a quota 12 punti, ma con i sardi avvantaggiati dalla vittoria match di andata. Momento non semplice per la Briantea84, che nel giro di qualche settimana ha visto sgretolarsi certezze che apparivano granitiche fino a qualche tempo fa: dopo il cambio in panchina (con l’arrivo di Riva al posto di Bergna), è arrivata la ferita della mancata qualificazione agli ottavi di Champions League, nonostante il girone preliminare disputato in casa. Cercherà di approfittarne il GSD Porto Torres, che anche in Europa, dove ha chiuso al quarto posto il proprio raggruppamento, ha confermato lo stato di forma del polacco Filipksi, autore di ben 52 punti contro i francesi del LeCannet, miglior prestazione fin qui nella stagione di competizioni europee.

Apre la giornata la sfida delle 15.30 tra Dinamo Lab Banco di Sardegna e Santa Lucia Roma: al Palaserradimigni di Sassari, i padroni di casa vanno a caccia della seconda vittoria in Serie A, per scrollarsi di dosso l’ultima posizione in classifica, mentre per i romani del Santa Lucia l’occasione di accorciare in classifica verso la zona playoff è ghiotta. Alle 20 infine a Padova il 3A Millennium Basket ospiterà l’SBS Montello: entrambe le squadre condividono il sesto posto in graduatoria a quota 4 punti.

Prima di ogni partita di Serie A, di Serie B e dei Campionati Giovanili di questo fine settimana, la Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina ha disposto un minuto di raccoglimento per contribuire a ricordare la memoria di Kobe Bryant, di sua figlia Gianna e delle altre sette vittime dell’incidente che ha sconvolto il mondo dello sport. “Ci è sembrato doveroso, alla ripresa dei campionati dopo la sosta, rendere omaggio ad una figura che ha segnato la storia del basket, e che soprattutto con il suo esempio, la sua passione e il suo amore per il gioco e la vita, ha saputo essere negli anni fonte di ispirazione anche di moltissimi nostri atleti”, ha detto il presidente Fipic Fernando Zappile.

 

Ufficio Comunicazione FIPIC                                     S. Stefano contro Amicacci Giulianova (foto Antonio Tommarelli)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here