Finisce con l’amarezza per una sconfitta al fotofinish la grande sfida al vertice del Girone B della Serie C tra Toscana Food Don Bosco e Mens Sana Siena, ma anche con la consapevolezza, da parte della compagine labronica, di aver giocato una ottima partita nonostante l’infortunio alla caviglia che, dopo pochi minuti, ha costretto Ciano al forfeit.

I ragazzi di Barilla hanno a lungo tenuto in mano le redini del punteggio, cedendo soltanto nel finale alla rimonta della Mens Sana, che alla fine porta a casa il match con il minimo scarto.

LA CRONACA – Al termine di un toccante minuto di raccoglimento in memoria del compianto coach Ezio Cardaioli, in casa Toscana Food Don Bosco, il tecnico Francesco Barilla si affida al quintetto composto da Tartamella, Ciano, Giachetti, Balestri e Di Sacco; Paolo Betti, coach della Mens Sana Siena, seguita in terra labronica da un cospicuo drappello di rumorosi tifosi, risponde con Pannini, Puccioni, Cucini, Tognazzi e Prosek. Si parte con la Toscana Food che alza i ritmi su entrambi i lati del campo ed è brava a limitare le tante bocche da fuoco avversarie, riuscendo fin da subito a mettere il naso avanti nel punteggio.

I ragazzi di Francesco Barilla sono bravissimi nella fase difensiva, tanto che a fine primo quarto sono appena 14 i punti concessi ad una squadra che nelle ultime due uscite ha segnato tantissimo. Oltre alla difesa, funziona anche la fase offensiva, ed al termine del primo quarto, il tabellone del “PalaMacchia” recita 22-14 per la Toscana Food Don Bosco.

In avvio di secondo periodo, la Toscana Food esce dai blocchi manco fosse Usain Bolt, nei primi 2’10” di gioco stampa, grazie anche ai 8 punti di fila di Tommaso Regoli, un parziale di 9-0 che regala ai rossoblu la bellezza di 17 punti di vantaggio, costringendo coach Betti a chiamare un time out. La Mens Sana non ci sta e piazza un controbreak di 8-0 che riporta lo svantaggio sotto le 10 lunghezze, con coach Barilla costretto al minuto di sospensione. Il time out porta gli effetti sperati, l’inerzia torna in mano ai padroni di casa che allungano fino al +13, prima del rush finale della Mens Sana che negli ultimi 90” di gioco riduce ad 8 i punti ritardo a metà partita, sul 44-36.

Al rientro dagli spogliatoi, la partita cambia, con le due difese che hanno la meglio sui rispettivi attacchi; la Mens Sana è brava a colmare il gap, agganciando la parità, prima di un’altra sgommata Don Bosco che permette ai labronici di chiudere con otto lunghezze di vantaggio il terzo periodo, sul 59-51.

Nel quarto decisivo, la Toscana Food sembra mantenere in mano le redini del match fino agli ultimi 2’ di gioco, nei quali la Mens Sana è brava a ribaltare, con una penetrazione di Tognazzi, il punteggio, sul 71-70. A poco vale l’ultimo tentativo labronico, con un dubbio contatto su Giachetti al tiro non rilevato dalla coppia arbitrale, che decreta la sconfitta di una comunque ottima Toscana Food che si conferma realtà importante del campionato.

Per quanto riguarda le prestazioni individuali, in casa Toscana Food Don Bosco, Barilla porta quattro uomini in doppia cifra: dai 17 di Tartamella ai 13 di Giachetti e ai 12 di Deri e Tommaso Regoli.

Toscana Food Don Bosco Livorno – Mens Sana Basketball 70-71

Parziali: 22-14, 44-36, 59-51, 70-71

Don Bosco Livorno: Ciano 3, Bandini, Dodoli, Tartamella 17, Idone 2, Giachetti 13, Regoli 12, Spinelli, Crocetta 4, Deri 12, Di Sacco 1, Balestri 6. All. Francesco Barilla, Ass. Alex Blanco e Davide Cotza

Articolo precedenteLa Paperdi Caserta cede tra le mura amiche alla Logiman Pallacanestro Crema
Articolo successivoC Unica Marche-Umbria: una Svethia solida e concentrata sbanca Fossombrone 68-78

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here